Zatta furibondo con i suoi dopo Galway. E le Zebre sono a due passi

ph. Sebastiano Pessina

Le cronache della trasferta del Benetton Treviso in quel di Galway già nei giorni scorsi hanno raccontato di un Marius Goosen e di una dirigenza biancoverde letteralmente furibonda per la prestazione dei giocatori e il tecnico già nell’intervallo della partita con il Connacht ha usato parole durissime nei confronti dei giocatori.
Questa mattina La Tribuna raccoglie alcune dichiarazioni del presidente del club veneto Amerino Zatta: “Non si può pensare di andare a Galway per una gita, e non solo perché non è la stagione migliore: ho visto uno spettacolo indecente, se è così è meglio dirselo subito che ci risparmiamo fatica, tempo e denari. Abbiamo sempre onorato gli impegni a fine mese, quando si gira il foglio del calendario tutti sanno che ricevono quanto dovuto. E dico tutti, giocatori e staff. A questo punto credo sia giusto pretendere di vedere gli impegni siano onorati anche dall’altra parte. Come società non chiediamo risultati fuori dalla portata, ma semplicemente la normalità, per giocatori di questo livello