Vita facile per la Fulgida Etruschi Livorno

Tutto facile per la Fulgida Etruschi Livorno, in casa con un avversario irriconoscibile, decisamente meno dotato rispetto a quello che all’andata aveva imposto il pareggio agli stessi verdeamaranto. Al termine di un incontro realmente a senso unico, i ragazzi di Daniele Campani hanno vinto con il Rufus

San Vincenzo con un perentorio, indiscutibile, nettissimo 89-0. Superfluo sottolineare come il derby della costa sia risultato sempre saldamente in mano ai locali, capaci di realizzare 11 mete (3 per Mauro Incrocci, al suo rientro, 2 per Trinca, 2 per Marinai ed 1 ciascuno per Mannucci, Negrini, Green e Christian Incrocci) e 7 trasformazioni (Christian Incrocci). I 5 punti agevolmente raccolti (il bonus era già in cassaforte dopo pochi minuti di gara) consentono di portare ad una sola lunghezza il ritardo in classifica dal Bellaria, quarto in graduatoria. I verdeamaranto giocheranno le restanti tre gare con il Cus Pisa (in casa), proprio il Bellaria (in trasferta) ed il Massa (in casa). Le possibilità di chiudere in crescendo la stagione e migliorare l’attuale quinta posizione non mancano. La situazione

nella classifica della C2 toscana, girone ovest, dopo 14 giornate: Union Tirreno cadetto 54 p.; Cus Pisa* 51; Lions Salviano Livorno 49; Bellaria Pontedera** 43; Fulgida Etruschi Livorno* 42; Massa** 33; Pistoia*** 27; Rufus San Vincenzo**** 6; Valdinievole*** -6; Garfagnana**** -7. *Cus Pisa e Fulgida scontano 4 punti di penalizzazione; **Bellaria e Massa scontano 8 punti di penalizzazione; ***Pistoia e Valdinievole scontano 8 punti di penalizzazione e figura con 1 gara in meno; ****Rufus e Garfagnana 12 punti di penalizzazione. La partita, per la Fulgida, si è ben presto trasfomata in una sorta di allenamento di lusso, utile per oliare i meccanismi per sfide ben più impegnative. 5 delle 11 mete sono giunte dopo azioni tirate in prima fase. I verdeamaranto hanno evidenziato una mischia caparbia, una coppia mediana lucida ed una linea di trequarti in forma. Tutti i 22 ementi ruotati da coach DanieleCampani (i 15 titolari e i 7 giocatori entrati nel

corso del match) hanno risposto presente. Le uniche note stonate sono relative ai cartellini rimediati da Green (rosso) e Mazzoni (giallo per il

capitano). Lo schieramento verdeamaranto: Incrocci C.; Campisi, Mannucci, Franzoni, Negrini; Recchi, Incrocci M.; Mazzoni, Campani K., Consani; Marinai, Ruffino; Trinca, Borella, Bonaretti. Entrati anche: Kenfack, Rocchi, Green, Sanacore, Bonsignori, Chiarugi e Bartoli.