Violenza contro gli arbitri: Eastern Province ferma il rugby

ph. Sebastiano Pessina

Insulti, minacce, in qualche caso anche qualche spintone e schiaffo. Eastern Province ha detto basta a questo clima contro gli arbitri e ha cancellato tutte le partite di rugby in programma sul suo territorio in questo fine settimana. Una decisione presa dopo le ripetute denunce giunte dall’associazione sudafricana degli arbitri di quell’area. L’annuncio lo ha dato Cheeky Watson, presidente della EPRU, la Eastern Province Rugby Union, che ha da un lato criticato l’iter seguito dagli arbitri per giungere a questa protesta ma che dall’altro non ha avuto il minimo dubbio ad appoggiarla: “Pensiamo che questi episodi siano emplicemente inaccettabili e non verranno tollerati in nessuna loro forma. Abbiamo comunicato ai club che tute le partite di questo fine setimana sono state cancellate e li abbiamo informati che questo problema assume per noi l’aspetto di una urgenza. Se anche le società non interveranno ci saranno sanzioni nei loro confronti”.

L’articolo Violenza contro gli arbitri: Eastern Province ferma il rugby sembra essere il primo su On Rugby.