[VIDEO] CHISTOLINI VUOLE L’ESORDIO CON SAMOA: “ATTITUDINE E CINISMO PER VINCERE”

Chistolini mischia Sam

IL PILONE DELLE ZEBRE, NATO IN SUDAFRICA MA CON RADICI ROMANE, SI RACCONTA

Apia (Samoa) – La ricetta del CT Brunel non cambia ed anche il secondo giorno di preparazione dell’Italrugby al test-match contro Samoa vede i trenta Azzurri a disposizione del CT alternarsi per reparti tra il campo e la palestra prima di dar vita al primo allenamento collettivo della settimana sul campo del Marist Club di Apia.

Il caldo umido la fa da padrone nella capitale samoano, ma il lavoro degli Azzurri non si ferma ed oggi, per gli avanti guidati da Giampiero De Carli, è stato il giorno del lavoro specifico con la macchina da mischia per consolidare l’ottima qualità espressa dai primi otto uomini già contro Fiji.

Tra i tre esordienti su cui Brunel ha puntato per il tour c’è anche Dario Chistolini, venticinquenne pilone destro delle Zebre Rugby, nonno e papà romani e madre sudafricana, cresciuto nella rainbow nation prima di essere scovato dal Petrarca Padova a diciannove anni: costretto a tirare il freno a mano la scorsa settimana per una noia muscolare al polpaccio sinistro, il numero tre bianconero è l’unico a non aver ancora conquistato il primo cap dopo che, a Suva, le altre due matricole Palazzani ed Andrea De Marchi hanno vestito la prima maglia azzurra della carriera.