Un formidabile Biella Rugby vince in casa del Lecco

BRC Serie B - Graham Hogg con la palla, da sinistra Falco e Ghitalla

Le situazioni complicate evidentemente stimolano i sensi degli Orsi che, quanto più le cose si fanno difficili, tanto più ci mettono impegno, cuore, grinta e concentrazione. Non ci avrebbe scommesso nessuno alla vigilia, sulla vittoria del XV di McLean, in trasferta in casa dell’imbattuta capolista Lecco, sotto ad un diluvio universale che rendeva palla e terreno impossibili. I fatti sono chiari ed inconfutabili: 19-13 per il Biella Rugby, quattro punti in classifica e Lecco retrocessa al secondo posto a leccarsi le ferite della prima sconfitta.
Non è stata fortuna, perché nonostante le condizioni meteo proibitive impedissero il gioco alla mano, si è trattato di un gran bell’incontro.
La premessa è che schierate su opposti versanti, oggi a Lecco si trovavano due squadre molto forti. Nel primo tempo buona parte del gioco si è svolto a metà campo, ma nel corso delle poche incursioni, il Biella Rugby grazie al piede preciso di Graham Hogg, è stato in grado di segnare punti. Non altrettanto abili a sfruttare le occasioni, sono stati i padroni di casa che nella ripresa si sono ritrovati, sul 3-9 ad inseguire disperatamente nel tentativo di recuperare per vincere. Biella in cuor suo aveva già vinto e si è limitato a difendere strenuamente la propria linea di meta non dimenticando i due proficui allunghi al 6′ e 31′ che hanno fruttato un calcio ed una meta segnata da Ghitalla, poi trasformata. Per gli Orsi si è trattata di una grande prova di carattere.
Contentissimo coach McLean: “A metà settimana avevamo capito che sarebbe stata una partita sotto la pioggia, così ci siamo preparati a giocare in condizioni estreme. I ragazzi in partita hanno messo in pratica tutto quello che avevamo provato in allenamento. La mischia è stata grandiosa come al solito. Abbiamo messo in difficoltà Lecco sia nelle mischie ordinate che in touche. La nostra difesa, impenetrabile come al solito. Giusto spendere parole di elogio per la precisione di Graham Hogg che ha messo tra i pali tutti i calci a disposizione ed è giusto ammettere che tutti quei punti hanno fatto la differenza”.

Lecco vs Biella Rugby 13-19 (3-9)

Marcatori: p.t. 3′ c.p. Hogg (0-3); 23′ c.p. Hogg (0-6); 35′ c.p. Hogg (0-9); 39′ c.p. Brambilla (3-0). s.t. 6′ c.p. Hogg (3-12); 9′ c.p. Cilio (6-12); 31′ m. Ghitalla tr. Hogg (6-19); 39′ m. Fumagalli tr. Milani (13-19).

Lecco: Brambilla; Malzanni, Rusconi, Damiani, Rossi; Milani, Cilio; Fumagalli, Denti, Colombo; Frigerio, Valentini; Butskhrikidze, Turati, Ziliotto. A disp.: Motta, Sgabrossa, Rigonelli, Mastrogiorgio, Locatelli, Scandolara, Bussani.

Biella Rugby: Maia; Ongarello, Grosso, Hogg, Braga; Musso C., Ghitalla; Chtaibi, Musso F. (Cap.), Pellanda (34′ st Salino); Eftimie (24′ st Pizzanelli), Falco; Vaglio Moien, Romeo (36′ st Zilioli), Panigoni (31′ st Zamolo). A disp.: Blotto, Sciarretta T., Sciarretta S.. Allenatore: Callum Roy McLean.

Arbitro: sig. Zimei.

Serie B girone 1 – 7a giornata: Amatori Capoterra – Bergamo 48-12; VII Torino – Gussago 33-0; Parabiago – Amatori Parma 34-5; Lecco – Biella Rugby 13-19; Parma – Amatori Alghero 10-34; Sondrio – Grande Milano 28-26.

Classifica: Parabiago punti 31; Lecco 29; Sondrio 23; Biella Rugby 22; Amatori Capoterra 21; Amatori Alghero 20; Grande Milano 19; VII Torino 15; Amatori Parma 10; Parma 6; Bergamo 5; Gussago 2.

GLI ALTRI RISULTATI

Serie C – A Biella i ragazzi di Rachid Mouchtaki hanno battuto il Rugby Tre Rose di Casale Monferrato per 49-0. Mete di Scaramal (2), Panatero (2), Giolito (2), Zignone, Landoni e Tedesco. Due trasformazioni di Teo Poli.

Under 16 èlite – Il Bonprix Biella Rugby, sul campo di via D’Acquisto è stato sconfitto dal Cus Milano con il punteggio di 14-0.

Under 14 – Due splendide vittorie quelle conseguite sabato dai giovani Orsetti biellesi. Sabato a Biella, la squadra 1 ha battuto Novara 21-7 (7-7). Mete di Foglio Bonda trasformata da Salussolia, Rodina e Ballarè trasformate da Leonardi.

Biella 2 ha sconfitto Volpiano 33-25 (21-5). Mete di Zulian (4) e Cusumaro. Le quattro trasformazioni sono state battute da Varese.