Tutto pronto per festeggiare nei migliori dei modi il 40esimo Torneo Internazionale Aldo Milani di Rovigo

Rovigo – “Puntuale come sempre, il Torneo Aldo Milani porta in campo anche quest’anno le migliori realtà della categoria Under 16, aprendo ancora una volte le porte anche a squadre provenienti da fuori confine, testimonianza del prestigio acquisito da questa splendida manifestazione che proprio quest’anno festeggia un fantastico traguardo, quello dei quarant’anni di ininterrotta attività”. Con queste parole il presidente della Fir Alfredo Gavazzi saluta l’avvicinarsi dell’appuntamento che una città attende non solo per la competizione, che spesso offre spunti interessanti per tecnici e Federazione, ma anche per l’arrivo dell’asso sudafricano Naas Botha. “Per noi è un grande onore – commenta il presidente del Club Aldo Milani Roberto Aggio – quando lo abbiamo contattato con il prezioso contributo di Alberto Osti, suo ex compagno di squadra negli anni degli scudetti rossoblù, il mediano d’apertura ha accettato l’invito con grande entusiasmo. Ma vorrei sottolineare che non lo abbiamo voluto tenercelo stretto, abbiamo voluto condividere con tutte le istituzioni dello sport questo grande evento. Fir, Civ, la Rugby Rovigo Delta, Coni, Panathlon e la Fondazione Cariparo sono state coinvolte nel progetto, tanto è vero che abbiamo voluto regalare al rugby italiano, nel giorno del derby day del 3 maggio, un momento particolare proprio quando ci sarà il match tra Petrarca Padova e Vea FemiCz Rovigo allo stadio Plebiscito in programma alle ore 17 in diretta su RaiSport”.

Un progetto, quello del Trofeo Aldo Milani nato nel 1975, una tradizione che parte dei valori del nostro territorio e che lo stesso presidente Federale sposa “A tutta l’organizzazione – commenta il numero uno del rugby italiano Alfredo Gavazzi – devo fare un sincero ringraziamento per lo straordinario apporto offerto edizione dopo edizione. E’ un contributo importante allo sviluppo del nostro sport”.
Sul fronte agonistico le notizie giungono dall’Inghilterra sono di grande fermento. L’East Midlands Schools viene a Rovigo per vincere e contendere il Trofeo riservato alle squadre d’Elite al Comitato Veneto detentore del titolo. E’ stata fatta una scrematura su un numero di 80 ragazzi, il 3 e 4 maggio al Battaglini arriveranno i migliori e daranno battaglia ai Buffalo’s sudafricani, ai francesi del Comitè de Pirenè e ai gallesi del Saint Peter’s Cardiff.
Ma oltre ai trofei in palio anche per questa edizione ci saranno targhe prestigiose che ricordano gli atleti del passato e tutti coloro sono stati vicini in un modo o nell’altro ai colori rossoblù ed al mondo del rugby.
1