The Rugby Championship: cuore Australia contro gli Springboks

trc2014 australia sud africa

Si è appena conclusa a Perth la seconda sfida di giornata nell’Emisfero Sud.

Parte a mille l’Australia, con Folau che ruba al volo il primo pallone, poi pressing wallabie e touche sui 5 metri per fare subito male. E dopo 90 secondi di sola Australia arriva la meta, con lo stesso Folau e Wallabies già avanti nonostante l’errore di Foley dalla piazzola. Australia che gioca molto alla mano, Sud Africa che preme e al 6′ proprio un tenuto wallabie dà agli Springboks i primi tre punti. Match molto atletico in questo avvio, due squadre che aggrediscono, non fanno giocare e continui turnover. Al 13′ accelerazione del Sud Africa, passaggi veloci e, alla fine, è Cornal Hendricks il finalizzatore che porta gli ospiti in vantaggio. Risponde l’Australia, costringe il Sud Africa al fallo e al 17′ Foley impatta il risultato. Pareggio che dura poco, perché un altro fallo manda questa volta Steyn sulla piazzola e il sudafricano non sbaglia.

E’ tanto Sud Africa nella parte centrale del primo tempo e al 25′ un altro fallo australiano permette all’apertura dello Stade Français di allungare e Steyn non sbaglia per il +6 Springboks. Un placcaggio giudicato pericoloso da Clancy al 27′ dà a Foley la chance di tornare sotto con il punteggio e l’apertura australiana non sbaglia. Al 33′ sembra meta fatta per Ashley-Cooper: calcetto a superare la difesa, l’ala afferra l’ovale in volo, ma gli scivola dalle dita prima di schiacciare e nulla di fatto. Tanti errori impediscono alle due squadre di creare il gap nel punteggio, con comunque gli Springboks a creare di più. Ma non basta e si va negli spogliatoi con gli ospiti sul +3.

Anche la ripresa vede i Wallabies iniziare con grande cattiveria, obbligano subito al fallo l’attacco sudafricano e Bernard Foley va sulla piazzola per il pareggio e non sbaglia. Ma un errore di Toomua al piede riporta avanti gli Springboks, che conquistano fallo in mischia e punizione che Steyn non può sbagliare. Bellissima azione, subito dopo, di Bryan Habana, ma i suoi compagni non finalizzano il suo scatto. Ma la mischia degli Springboks domina, costringe all’ennesimo fallo l’Australia e Morne Steyn può allungare per il +6 degli ospiti. Soffre l’Australia che appare priva di idee, subisce il gioco sudafricano, si fa schiacciare senza contrattaccare, mentre si sta avvicinando l’ora di gioco.

All’ora di gioco errore Wallabies in touche, fallo del neoentrato Horwill e Morne Steyn che dalla piazzola porta il Sud Africa oltre break. Al 66′ si può riaprire il match, quando i 100 caps di Bryan Habana vengono rovinati da un giallo per placcaggio al collo che dà all’Australia 10 minuti di superiorità. Wallabies che, però, cercano con troppa foga la meta per tornare sotto, sbagliano molto e al 69′ si accontentano di tre punti per tornare sotto break. Spinge l’Australia, va vicinissima alla meta, ci mette rabbia, cattiveria, ma non basta e la difesa Springboks spegne i Wallabies. Spegne per un attimo, perché poi la nuova folata gialla porta l’ovale a Horne, che supera Steyn e meta. Foley non sbaglia e Australia avanti.

AUSTRALIA – SUD AFRICA 24-23
Sabato 6 settembre, ore 12.05 – Patersons Stadium, Perth
Australia: 15 Israel Folau, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Toomua (74′ Kurtley Beale), 11 Rob Horne, 10 Bernard Foley, 9 Nick Phipps, 8 Wycliff Palu (60′ Scott Higginbotham), 7 Michael Hooper, 6 Scott Fardy (74′ Matt Hodgson, 5 Rob Simmons, 4 Sam Carter (61′ James Horwill), 3 Sekope Kepu (66′ Ben Alexander), 2 James Hanson, 1 James Slipper (53′ Pek Cowan)
In panchina: 16 Sa)ia Fainga’a, 17 Pek Cowan, 18 Ben Alexander, 19 James Horwill, 20 Scott Higginbotham, 21 Matt Hodgson, 22 Nic White, 23 Kurtley Beale
Sud Africa: 15 Willie le Roux, 14 Cornal Hendricks, 13 Jan Serfontein, 12 Jean de Villiers, 11 Bryan Habana, 10 Morne Steyn, 9 Ruan Pienaar, 8 Duane Vermeulen, 7 Marcell Coetzee, 6 Francois Louw (70′ Pat Lambie), 5 Victor Matfield, 4 Eben Etzebeth, 3 Jannie du Plessis (66′ Marcel van der Merwe), 2 Adriaan Strauss (60′ Bismarck du Plessis), 1 Tendai Mtawarira (70′ Trevor Nyakane)
In panchina: 16 Bismarck du Plessis, 17 Trevor Nyakane, 18 Marcel van der Merwe, 19 Lood de Jager, 20 Warren Whiteley, 21 Francois Hougaard, 22 Pat Lambie, 23 Damian de Allende
Arbitro: George Clancy
Marcatori: 2′ m. Folau, 6′ cp. M.Steyn, 13′ m. Hendricks, 17′ cp. Foley, 19′ cp. M.Steyn, 25′ cp. M.Steyn, 28′ cp. Foley, 42′ cp. Foley, 45′ cp. M.Steyn, 49′ cp. M.Steyn, 63′ cp. M.Steyn, 69′ cp. Foley, 79′ m. Horne tr. Foley
Cartellini gialli: 65′ Habana

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

The Rugby Championship: cuore Australia contro gli Springboks é stato pubblicato su rugby1823.it alle 13:46 di sabato 06 settembre 2014.