Test-Match: l’atto secondo di All Blacks-Inghilterra cosa ci dirà?

ph. Nigel Marple/Action Images

Una settimana abbiamo visto una gara tesa ed equilibrata, meno spettacolare delle attese ma comunque emozionante. Inghilterra che ha saputo tenere decisamente a bada i tuttineri campioni del mondo che erano però alla loro prima uscita stagionale. Sabato mattina a Dunedin (ore 9.35, diretta tv su SkySport2) si bissa con la nazionale inglese che potrà contare anche su quei giocatori che all’Eden Park non erano disponibili perché giunti solo pochi giorni prima ad Auckland dopo la finale di Premiership.
Padroni di casa che partono con qualche vantaggio in più, ma non così evidente alla fine.

Nuova Zelanda: 15 Ben Smith, 14 Cory Jane, 13 Conrad Smith, 12 Ma’a Nonu, 11 Julian Savea, 10 Aaron Cruden, 9 Aaron Smith, 8 Jerome Kaino, 7 Richie McCaw (c), 6 Liam Messam, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Owen Franks, 2 Dane Coles, 1 Tony Woodcock.
Riserve: 16 Keven Mealamu, 17 Wyatt Crockett, 18 Charlie Faumuina, 19 Patrick Tuipulotu, 20 Victor Vito, 21 TJ Perenara, 22 Beauden Barrett, 23 Malakai Fekitoa.

Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Manu Tuilagi, 13 Luther Burrell, 12 Billy Twelvetrees, 11 Marland Yarde, 10 Owen Farrell, 9 Danny Care, 8 Ben Morgan, 7 Chris Robshaw (c), 6 Tom Wood, 5 Geoff Parling, 4 Joe Launchbury, 3 David Wilson, 2 Rob Webber, 1 Joe Marler.
Riserve: 16 Dylan Hartley, 17 Matt Mullan, 18 Kieran Brookes, 19 Courtney Lawes, 20 Billy Vunipola, 21 Ben Youngs, 22 Freddie Burns, 23 Chris Ashton.

L’articolo Test-Match: l’atto secondo di All Blacks-Inghilterra cosa ci dirà? sembra essere il primo su On Rugby.