Terza Coppa, parla Gavazzi: “Pronti ad organizzarla”

ph. Sebastiano Pessina

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla partecipazione di due selezioni, una georgiana e una rumena, agli spareggi per accedere alla Challenge, e dopo le perplessità sorte attorno alla terza coppa europea e al comunicato diffuso-non-comunicato, il Presidente della Fir Gavazzi è tornato sull’argomento in un’intervista rilasciata ad Ivan Malfatto e pubblicata sul Gazzettino. “Se Rugby Europe non è in grado di organizzare da sola la terza coppa europea, la Federazione italiana è pronta ad affiancarla, o a sostituirla. Abbiamo fornito questa disponibilità all’EPRC. Fra oggi e domani si dovrebbero avere risposte“, ha dichiarato il Presidente. La risposta potrebbe arrivare in tempi brevissimi, anche entro oggi o domani, quando si terranno nell’ordine la presentazione di Rugby Europe a Parigi e un consiglio direttivo a Londra cui parteciperà lo stesso Presidente Federale. I problemi, si legge, sono nati attorno al finanziamento della competizione, che necessiterebbe di 500.000 Euro, che Rugby Europe, presieduta da Octavio Morariu, non vuole sborsare (il suo budget si aggira sui 60-70 milioni di Euro). “Quando ho incontrato Morariu a giugno ha detto che la Coppa 3 si sarebbe fatta”, prosegue Gavazzi. Ora la EPRC starebbe cercando di mettere a bilancio il mezzo milione di Euro necessario, che diverrebbe la metà nel caso di rinuncia delle squadre italiane ai rimborsi trasferte. E se alla fine non si dovesse fare? Si aprirebbe il problema dei finanziamenti ai club di Eccellenza che avrebbero dovuto parteciparvi.
Per quanto riguarda la protesta di gavazzi contro il ricorso a selezioni per gli spareggi di Challenge, l’EPRC ha appoggiato la Fedearzione italiana.

L’articolo Terza Coppa, parla Gavazzi: “Pronti ad organizzarla” sembra essere il primo su On Rugby.