Tacchi e sabbia: lo sport si tinge di rosa

Beach Rugby Festival

Dal Beach Volley al Beach Rugby, dal Calcetto al Fitness, le donne la fanno da padrona

Lo dicono le statistiche, lo studiano le ricerche di settore, lo dimostra la vita di ogni giorno: il confine tra ciò che è “maschio” o “femmina” è sempre più sottile. I tempi in cui lei passa la serata in attesa che il suo lui torni dal calcetto per tirare fuori la cena dal forno e svuotare il borsone pieno di fango sono ormai terminati.
Le tendenze degli ultimi anni confermano che sport tradizionalmente maschili quali il rugby e il calcetto stanno subendo un’impennata di partecipazione femminile. Se andiamo a spulciare i dati delle iscrizioni ai due principali tornei di riferimento di queste discipline – che si tengono ogni anno a Bibione (Venezia) – notiamo un forte incremento di squadre femminili. Si potrebbe azzardare che quasi la metà delle squadre iscritte sia composta da donne, provenienti per lo più dal nord Italia e con un’età tra i 25 e i 35 anni.
Le partecipanti agli eventi di Bibione sono donne giovani, moderne e indipendenti, con un livello di istruzione medio superiore e utilizzano una delle pratiche eco-sostenibili più cool del momento: il car sharing. Alle sportive piace, infatti, la condivisione dei posti e dei passaggi in auto! Rileva questo dato BlaBlaCar, il sito dedicato ai servizi di ride sharing con più di sei milioni di iscritti.
Chi volesse confrontarsi con il popolo sportivo femminile non potrà mancare gli appuntamenti di Bibione che prenderanno il via il 23-24-25 maggio con la Mizuno Beach Volley Marathon per poi proseguire il 13-14-15 giugno con il Raduno Calcio a 5 – Mizuno Cup e il Beach Rugby Festival; a settembre l’imperdibile Bibione Beach Fitness, con oltre 10.000 mq di pedane allestite direttamente sulla spiaggia. Tutte kermesse sportive rivolte a partecipanti di ogni età e forma fisica e che daranno la possibilità al popolo femminile di dimostrare chi veramente… porta i pantaloncini.