Super Rugby: per il futuro ora spunta anche una opzione Singapore

I Southern Kings, una franchigia argentina e una di Singapore? Dopo l’annuncio da parte della SANZAR di voler allargare il roster delle squadre del Super Rugby a 17 selezioni si sta facendo largo l’ipotesi di aggiungerne un’altra, in maniera tale da mantenere lo stesso numero di formazioni per ogni conference. Sono settimane e mesi di numerosi incontri e trattative, perché l’aumento di cui parlavamo prima è stato sì fatto proprio dalla SANZAR ma deve essere ora ratificato dalle tre unions principali dell’emisfero sud prima di essere definitivamente annunciato nel mese di giugno.
A parlare dell’ipotesi di inserire una franchigia asiatica che faccia base a Singapore è The Australian, che sottolinea come da un lato sia vero che la tradizione rugbistica nella città-stato sia meno forte che in Giappone oppure Hong Kong ma che al contempo risulta geograficamente più vicina e che a giugno verrà inaugurata una nuova struttura da 55mila posti a sedere. Senza contare l’aspetto economico della vicenda, con la stessa Singapore che sarebbe pronta a investire cifre importanti nel torneo e che potrebbe portare con sé diversi sponsor privati che fanno della città una delle principali piazze finanziarie del mondo.

L’articolo Super Rugby: per il futuro ora spunta anche una opzione Singapore sembra essere il primo su On Rugby.