Super Rugby finale: Waratahs campioni!

waratahs campioni

Appuntamento alle 11.40, con diretta su Sky Sport 2 e aggiornamenti in tempo reale su Rugby 1823.

A Sydney la prima notizia è la presenza di Kurtley Beale, in dubbio dopo un problema fisico nell’ultima rifinitura di ieri. Quindi squadre al meglio in campo per giocarsi il titolo. Partono male i Crusaders, con un calcio d’alleggerimento sbagliato e primo attacco firmato Waratahs. Subito fallo neozelandese e occasione per Foley di mettere punti sul tabellino. E l’apertura australiana non sbaglia. Altro errore Crusaders in touche e Israel Folau riporta subito avanti i suoi. Bellissimo passaggio largo a Foley, si torna nell’interno e, dopo 4 minuti, meta di Ashley-Cooper e volano i Waratahs. Un avvio difficilissimo per i neozelandesi, troppi errori, confusione e – soprattutto – non una palla giocabile in sei minuti. E soffrono ancora in difesa, sono obbligati a fare fallo e al 10′ nuova occasione per Foley per allungare. E non sbaglia, con un 11-0 che inizia a spaventare i Crusaders. Un fallo evitabile, un placcaggio in ritardo, dà ai Crusaders la prima palla in attacco dopo 13 minuti, ma ancora una volta nulla di fatto subito e fallo nuovamente a favore dei Tahs in attacco. E si va sul 14-0. Al 18′ si vedono finalmente i Crusaders. Nonostante una difesa asfissiante dei Waratahs i neozelandesi creano un’azione spettacolare, offload, passaggi fatti a memoria e, poi, è Todd a riaprire i giochi.

Il secondo quarto, però, rivede di nuovo i Tahs in attacco e i Crusaders a fare fallo. Sulla piazzola torna Foley e non sbaglia per il +10. E’, comunque, un’altra partita rispetto ai primi 18 minuti, con i neozelandesi che ora creano, difendono bene e mettono dubbi a dei Tahs che sembravano inarrestabili ad avvio match. Così al 25′ sono i padroni di casa a essere obbligati a fare fallo e Slade riporta i suoi entro break. Match che, così, resta equilibrato nel punteggio nonostante una superiorità dei Waratahs in questa prima mezz’ora, con gli australiani che concretizzano poco – soprattutto non affondano il colpo. Ma alla mezz’ora brutto colpo per i Crusaders, con Carter che esce per infortunio. Al 35′ fallo australiano in touche e Colin Slade può accorciare ancora e l’apertura non tradisce per il -4. Ma subito dopo è Foley a rispondere. Finale di partita ancora con i Waratahs palla in mano, ultima touche per allungare a tempo scaduto, ma perdono la palla e si chiude sul +7.

Errori da entrambe le parti a inizio ripresa, ma al 43′ i Crusaders regalano un’altra azione da cineteca, palla che da McCaw va a Franks, poi vola all’esterno fino a Nadolo che va in meta e – nonostante molti dubbi – viene assegnata. Il pareggio dà coraggio ai neozelandesi, mentre pone tanti punti interrogativi nei Waratahs, che nel primo tempo non hanno saputo chiudere 40′ dominati. E’ la mischia Crusaders ora a fare la differenza, a mettere in difficoltà il pack dei Tahs e a guadagnare punizioni. Al 49′, dunque, Colin Slade ha la palla per il primo vantaggio Crusaders e non sbaglia. Ma un minuto dopo un placcaggio alto di Nadolo dà l’occasione a Foley di impattare il risultato, ma l’apertura sbaglia malamente. Ancora Tahs, ancora fallo, ancora piazzola, ancora Foley, ma questa volta non sbaglia e nuovo pareggio. Sfida che ora si gioca punto a punto, dove i falli rischiano di essere decisivi e, così, al 56′ nuovo piazzato – questa volta per Slade – e Crusaders di nuovo avanti.

Fiammata Waratahs al 62′, azione prolungata, molte fasi, ma alla fine è Ashley-Cooper a fare il bis e a riportare avanti i Waratahs. Al 67′ Colin Slade continua la sua partita quasi perfetta dalla piazzola e Crusaders che tornano a -1. Si entra, così, negli ultimi 10 minuti con tutto ancora da decidere. Tahs che cercano di controllare il match, tenere l’ovale in mano e, soprattutto, tenere i Crusaders lontano dalla zona rossa, cioè quella dove si può piazzare. Al 75′ è ancora una volta Nadolo a mettere in difficoltà i Waratahs, a portare gli ospiti nei 22 e, poi, un fuorigioco manda Colin Slade sulla piazzola che può valere il titolo. E Crusaders avanti. Ora sono i neozelandesi a dover difendere i due punti di vantaggio. Disperato attacco Waratahs, fallo di Richie McCaw e a 90 secondi dalla fine la vittoria è sui piedi di Bernard Foley. Calcio centrale, lungo, silenzio a Sydney, calcio, tre punti e Waratahs a +1.

WARATAHS – CRUSADERS 33-32
Sabato 2 agosto, ore 11.40 – ANZ Stadium, Sydney
Waratahs: 15 Israel Folau, 14 Alofa Alofa (74′ Peter Betham), 13 Adam Ashley-Cooper, 12 Kurtley Beale, 11 Rob Horne, 10 Bernard Foley, 9 Nick Phipps (76′ Brendan McKibbon), 8 Wycliff Palu (19′ Will Skelton, 26′ Wycliff Palu), 7 Michael Hooper, 6 Stephen Hoiles (64′ Mitch Chapman), 5 Jacques Potgieter (49′ Will Skelton), 4 Kane Douglas, 3 Sekope Kepu (65′ Paddy Ryan), 2 Tatafu Polota-Nau (43′ Tola Latu), 1 Benn Robinson
Crusaders: 15 Israel Dagg, 14 Kieron Fonotia (63′ Johnny McNicholl), 13 Ryan Crotty (68′ Willi Heinz), 12 Dan Carter (31′ Tom Taylor), 11 Nemani Nadolo, 10 Colin Slade, 9 Andy Ellis (72′ Ryan Crotty), 8 Kieran Read, 7 Matt Todd, 6 Richie McCaw, 5 Sam Whitelock, 4 Dominic Bird (63′ Jimmy Tupou), 3 Owen Franks, 2 Corey Flynn (63′ Ben Funnell), 1 Wyatt Crockett (57′ Joe Moody, 63′ Nepo Laulala)
Arbitro: Craig Joubert
Marcatori: 3′ cp. Foley, 5′ m. Ashley-Cooper, 11′ cp. Foley, 15′ cp. Foley, 19′ m. Todd tr. Carter, 22′ cp. Foley, 27′ cp. Slade, 36′ cp. Slade, 38′ cp. Foley, 43′ m. Nadolo tr. Slade, 50′ cp. Slade, 54′ cp. Foley, 57′ cp. Slade, 62′ m. Ashley-Cooper tr. Foley, 67′ cp. Slade, 76′ cp. Slade, 80′ cp. Foley

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Waratahs – Crusaders, la presentazione

Le due squadre più forti della stagione sono arrivate meritatamente all’ultimo atto del Super Rugby 2014 e questa mattina, alle 11.40, si affronteranno a Sydeny. I Waratahs di Cheika e Folau contro i Crusaders di Blackadder e Carter, Australia contro Nuova Zelanda, due mischie che hanno nelle terze linee i fiori all’occhiello e due linee dei trequarti devastanti.

I Tahs hanno chiuso la stagione in testa, hanno vinto le ultime otto partite disputate, ma hanno sofferto contro i Brumbies. I Crusaders hanno iniziato con due sconfitte, poi lentamente sono risaliti, chiudendo la stagione alla grande e cancellando gli Sharks in semifinale. Per i Waratahs il vantaggio di giocare in casa, per i Crusaders l’esperienza e la consapevolezza di aver vinto tutte le sfide dirette giocate negli ultimi cinque anni, anche se sempre a Christchurch.

Il match verrà trasmesso in diretta su Sky Sport 2, ma potrete seguire la diretta testuale della sfida anche qui, su Rugby 1823 con aggiornamenti in tempo reale. Pronostico secco: nonostante la grande qualità e il vantaggio dello stadio, Crusaders di 5.

WARATAHS – CRUSADERS
Sabato 2 agosto, ore 11.40 – ANZ Stadium, Sydney
Waratahs: 15 Israel Folau, 14 Alofa Alofa, 13 Adam Ashley-Cooper, 12 Kurtley Beale, 11 Rob Horne, 10 Bernard Foley, 9 Nick Phipps, 8 Wycliff Palu, 7 Michael Hooper, 6 Stephen Hoiles, 5 Jacques Potgieter, 4 Kane Douglas, 3 Sekope Kepu, 2 Tatafu Polota-Nau, 1 Benn Robinson
In panchina: 16 Tola Latu, 17 Paddy Ryan, 18 Jeremy Tilse, 19 Will Skelton, 20 Mitch Chapman, 21 Pat McCutcheon, 22 Brendan McKibbon, 23 Matt Carraro, 24 Taqele Naiyaravoro, 25 Peter Betham
Crusaders: 15 Israel Dagg, 14 Kieron Fonotia, 13 Ryan Crotty, 12 Dan Carter, 11 Nemani Nadolo, 10 Colin Slade, 9 Andy Ellis, 8 Kieran Read, 7 Matt Todd, 6 Richie McCaw, 5 Sam Whitelock, 4 Dominic Bird, 3 Owen Franks, 2 Corey Flynn, 1 Wyatt Crockett
In panchina: 16 Ben Funnell, 17 Joe Moody, 18 Nepo Laulala, 19 Jimmy Tupou, 20 Jordan Taufau, 21 Willi Heinz, 22 Tom Taylor, 23 Johnny McNicholl
Arbitro: Craig Joubert

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Super Rugby finale: Waratahs campioni! é stato pubblicato su rugby1823.it alle 13:20 di sabato 02 agosto 2014.