Super Rugby: dominio Crusaders, è finale

crusaders sharks risultato

Vittoria netta e meritata per i neozelandesi, che a Christchurch battono gli Sharks.

Partita a senso unico a Christchurch, dove gli Sharks possono solo bloccare l’impeto dei Crusaders, ma le mete di Read e Nadolo chiudono la pratica dopo neanche 50 minuti di gioco. Superiori ovunque i neozelandesi, che danno spettacolo e vanno in finale, dove non ci sarà il Sud Africa.

Inizia subito forte il XV neozelandese, obbliga gli Sharks al fallo e dopo un paio di minuti Dan Carter ha il primo ovale sulla piazzola per il primo vantaggio. Continuano a convincere i Crusaders, ma i sudafricani chiudono gli spazi e cercano di ripartire in velocità, con il primo quarto d’ora di gioco che finisce senza nuove occasioni. Al 17′, però, invenzione di McCaw che passa benissimo l’ovale a Read, che buca due difensori e va in meta per il +10.

La risposta Sharks arriva poco dopo il 20′, quando Pat Lambie può accorciare dalla piazzola e non sbaglia. Si torna a +10 al 29′, con Dan Carter che trasforma in tre punti la netta superiorità di possesso dei Crusaders, che stanno facendo la partita in questa prima mezz’ora, con gli Sharks che si limitano a difendere. Squali che difendono ma fanno fallo e, così, poco dopo il centro neozelandese può allungare ancora e non sbaglia per il 16-3. La battaglia al piede va avanti, al 35′, con Pat Lambie a tenere gli Sharks in vita. I neozelandesi alzano un po’ il piede dall’acceleratore e, così, a tempo scaduto è Lambie ad avere l’ultima occasione per fare punti (e portare gli Sharks entro break), ma l’apertura sudafricana sbaglia e si chiude sul 16-6 per i Crusaders.

Torna a insistere in attacco la squadra neozelandese, ma non sfonda, non concretizza e i Crusaders mancano i punti per allungare e dare maggior tranquillità alla ripresa dei rossi. A chiudere, virtualmente, il match è Nadolo. Palla rubata agli Sharks, parte Carter, palla a Slade che la tocca a Nemani Nadolo e meta per l’allungo decisivo dei Crusaders. Poco dopo brutto calcio sbagliato di Carter, ma cambia poco per l’inerzia del match. Anche perché anche Lambie poco dopo sbaglia un piazzato dalla distanza e il XV di Christchurch resta a +15 quando si sta per entrare nell’ultimo quarto di partita.

Insistono i Crusaders, che non vogliono correre rischi, regalano giocate, offload e scatti spettacolari al pubblico dell’AMI Stadium che stanno già assaporando il gusto della finalissima. Non può nulla il XV sudafricano, con gli Sharks che ormai hanno alzato bandiera bianca e cercano solo di limitare i danni. Danni che, però, aumentano quando gli Sharks buttano via una mischia, tallonano male, palla raccolta da Willi Heinz e terza meta dei Crusaders e finale conquistata. E al 70′ arriva anche la quarta meta, a sigillare un dominio assoluto. Ad andare in meta è Johnny McNicholl che conclude l’ennesima bella ripartenza dei Crusaders. E arriva anche la quinta meta, a 3 minuti dalla fine, con Matt Todd che chiude una touche&maul devastante dei neozelandesi che, così, arrivano a ridosso dei 40 punti, chiudendo la sfida sul 38-6 e conquistando la finale.

CRUSADERS – SHARKS 38-6
Sabato 26 luglio, ore 9.35 – AMI Stadium, Christchurch
Crusaders: 15 Israel Dagg, 14 Kieron Fonotia, 13 Ryan Crotty, 12 Dan Carter, 11 Nemani Nadolo, 10 Colin Slade, 9 Andy Ellis, 8 Kieran Read, 7 Matt Todd, 6 Richie McCaw, 5 Sam Whitelock, 4 Dominic Bird, 3 Owen Franks, 2 Corey Flynn , 1 Wyatt Crockett
In panchina: 16 Ben Funnell, 17 Joe Moody, 18 Nepo Laulala, 19 Jimmy Tupou, 20 Jordan Taufua, 21 Willi Heinz, 22 Tom Taylor, 23 Johnny McNicholl
Sharks: 15 SP Marais, 14 JP Pietersen, 13 Paul Jordaan, 12 Frans Steyn, 11 Lwazi Mvovo, 10 Pat Lambie, 9 Cobus Reinach, 8 Ryan Kankowski, 7 Jean Deysel, 6 Marcell Coetzee, 5 Stephan Lewies, 4 Willem Alberts, 3 Jannie du Plessis, 2 Bismarck du Plessis, 1 Thomas du Toit
In panchina: 16 Kyle Cooper, 17 Dale Chadwick, 18 Lourens Adriaanse, 19 Etienne Oosthuizen, 20 Tera Mtembu, 21 Charl McLeod, 22 S’bura Sithole, 23 Tonderai Chavhanga
Arbitro: Glen Jackson
Marcatori: 3′ cp. Carter, 17′ m. Read tr. Carter, 22′ cp. Lambie, 29′ cp. Carter, 31′ cp. Carter, 35′ cp. Lambie, 48′ m. Nadolo, 65′ m. Heinz tr. Carter, 70′ m. McNicholl, 78′ m. Todd

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Super Rugby: dominio Crusaders, è finale é stato pubblicato su rugby1823.it alle 11:15 di sabato 26 luglio 2014.