Super Rugby: bene Waratahs e Hurricanes, Carter torna in campo

ph. Jason O’Brien/Action Images

Si è disputata la giornata numero 17 del Super Rugby. In campo solamente le squadre neozelandesi e australiane, per l’impegno del Sudafrica nel Test contro la Scozia.

Non è bastato il ritorno in campo di Carter (dal minuto ’53) ai Crusaders, sconfitti per 16-9 a Wellington dagli Hurricanes padroni di casa in meta due volte con Thomson e avanti coi calci di Barrett (per i Crusaders nove punti di Slade). Nell’altro match neozelandese di giornata importante vittoria casalinga degli Highlanders contro i Chiefs. Partita punto a punto nel primo tempo, nella ripresa i padroni di casa si portano sul 26-13, poi le mete di Nanai-Williams e Hohneck portano sotto Cruden e compagni basta solo per il bonus. Finisce 29-25.

In Australia il big match tra Waratahs e Brumbies dice nettamente Waratahs. Hooper e compagni vincono con il largo risultato di 39-8 maturato grazie alle mete di Robinson, Alofa (2), Foley e Palu, e con questa vittoria staccano in classifica proprio i Brumbies. Nell’altro match i Reds espugnano col punteggio di 36-20 il campo dei Rebels, sempre più ultimi nella Conference e alle riprese con molti malumori interni. Per i rossi sei mete e punto di bonus, ma i piani alti della classifica sono ormai lontani.

Non hanno approfittato dell’incrocio tra le migliori due australiane i Western Force, fermati in casa dai Blues con il netto risultato di 40-14 in favore dei neozelandesi, che lasciano a zero punti i padroni di casa australiani per più di un tempo e vanno in meta ben sei volte. La squadra di Auckland si porta a 36 punti come i Chiefs e lascia accesa le speranze di playoff.

L’articolo Super Rugby: bene Waratahs e Hurricanes, Carter torna in campo sembra essere il primo su On Rugby.