Steyn da Calvisano alle Zebre? Possibile, ma per nulla sicuro. Anzi

ph. Alessandro Tessari

La notizia un paio di giorni fa era arrivata anche a Onrugby: Calvisano fa pressioni su Braam Steyn affinché rinnovi il contratto in scadenza a giugno. Il terza linea sudafricano – ma eleggibile per l’azzurro dopo il Mondiale – è nel mirino delle Zebre da tempo: di un suo passaggio in bianconero si era parlato già la scorsa estate, poi non concluso, e recentemente il giocatore ha fatto da permit in Guinness Pro12 per i bianconeri.
E visto che viviamo in un clima piuttosto avvelenato dalle polemiche sul conflitto d’interesse del presidente federale non stupiscono più di tanto le parole scritte oggi dal Gazzettino: “(…) il numero 8 sudafricano Braam Steyn, sul quale pare Calvisano stia facendo forti pressioni per il rinnovo del contratto, per fare la “plusvalenza” in vista del passaggio la prossima stagione alle Zebre”.

OnRugby ha contattato il procuratore del giocatore, Alessandro Corbetta, che delinea la situazione: “Non c’è alcun tipo di pressione da parte della società, questo tengo subito a precisarlo, c’è sul tavolo una proposta di rinnovo da parte del Calvisano che in questo momento è stata però declinata. Non è un no definitivo alla società lombarda ma Steyn vuole essere totalmente libero di scegliere la sua prossima destinazione che potrebbe anche non essere italiana. E contatti con alcuni club esteri sono già in corso”.
Situazione molto fluida quindi, e dalle parole del suo manager pare di capire che il giocatore se mai andrà alle Zebre (cosa però non affatto scontata) dovrebbe farlo senza il passaggio del rinnovo al Calvisano. Come logica e buon senso vogliono.

L’articolo Steyn da Calvisano alle Zebre? Possibile, ma per nulla sicuro. Anzi sembra essere il primo su On Rugby.