Stefano Baia Curioni è il nuovo presidente di AS Rugby Milano

Milano, 23 luglio – Stefano Baia Curioni è il nuovo presidente di AS Rugby Milano. E’ stato eletto all’unanimità dall’assemblea dei soci che si è riunita per approvare il bilancio 2013/2014 e rinnovare il consiglio direttivo, giunto alla fine del suo mandato.
“Dopo aver ricoperto questo ruolo per 8 anni ho sentito che era il momento di portare un cambiamento nel Club” saluta Romeo Cremascoli che rimarrà in consiglio e assumerà l’incarico di vicepresidente.
“Esprimo la mia gratitudine a Romeo per come ha svolto il lavoro di Presidente in questi anni e un pensiero va a mio padre, Gianni Curioni, che ha retto il club per più di 30 anni. Sarà un anno straordinario per impegni e sfide tra cui il fare casa nel nuovo impianto e fare club in modo sempre migliore e sostenibile” dice Stefano Baia, già consigliere nel precedente mandato, presentando gli obiettivi della stagione 2014-2015.
La casa biancorossa – As Rugby Milano ha partecipato alla gara pubblica indetta dalla Provincia di Milano, per la gestione di una parte degli impianti sportivi in Riviera Ovest presso l’Idroscalo, 16.900 mq da riqualificare e attrezzare per l’avviamento, la didattica e la pratica del rugby. A settembre il Club conta di concludere l’iter di assegnazione e poter finalmente partire con i lavori che si prevede potranno terminare prima della fine dell’anno.
Progetto tecnico in biancorosso – Dal minirugby ai Seniores vuol costruire un progetto tecnico coerente che renda riconoscibile lo stile AS Rugby Milano, ribadendo la sua vocazione di Club attento alla formazione umana attraverso la pratica sportiva. Formazione e crescita interna dei tecnici saranno il cuore di questo progetto e consentiranno ad AS Rugby Milano di restare stabilmente in serie A per i prossimi anni.
Al progetto sportivo AS Rugby Milano affianca un serio e complesso programma sociale, unico nel settore. Nel 2014/2015 si rinnova per il 7° anno ‘Il senso di una meta’ insegnamento e pratica del rugby all’interno dell’Istituto di pena Minorile Cesare Beccaria di Milano; per il terzo anno si svolgerà ‘Rugby Bol’ all’interno del Carcere di Bollate. Dopo l’esperienza estiva con il Campus ideato da Mediafriends, “A regola d’arte”, un intervento sociale per prevenire e combattere il disagio giovanile nelle periferie delle città italiane, diventerà un progetto stabile nel quartiere milanese della Barona. Infine è allo studio un progetto contro il bullismo dedicato alle scuole.
Stefano Baia Curioni, classe 1956, Professore associato Dipartimento Analisi Istituzionale Università Bocconi siede nel cda della Fondazione Piccolo Teatro, dell’IMT Lucca Institute for Advanced Studies e della Fondazione Ratti. E ovviamente ex giocatore in maglia biancorossa.
L’AS Rugby Milano è fondata sulla passione. Quasi 500 giocatori di età compresa tra i 6 e i 42 anni, 10 squadre, 30 allenatori, 3 preparatori atletici, medici, dirigenti e numerosi volontari. Il Club si autofinanzia, determinando così un senso di aggregazione straordinario, secondo la più autentica tradizione del rugby. Oggi è la più importante società rugbistica milanese. La prima squadra Seniores partecipa al campionato di serie A, una seconda squadra Seniores è iscritta al campionato di C ed una terza squadra partecipa al Campionato Amatoriale. Tutte le squadre giovanili disputano con ottimi risultati i campionati di appartenenza. Ogni anno vengono organizzati incontri internazionali, trasferte estive, partecipazioni a Tornei in Italia e all’estero.

• STEFANO BAIA CURIONI NUOVO PRESIDENTE, “CI ASPETTA UN ANNO STRAORDINARIO”

• ROMEO CREMASCOLI DOPO 8 ANNI PASSA IL TESTIMONE MA RESTA VICEPRESIDENTE

• Serie A, un grande progetto tecnico e finalmente una ‘casa’ sono le sfide del 2014/2015

• Impegno nel sociale: confermati progetti Beccaria e Bollate, in prima linea contro disagio giovanile con ‘A regola d’arte’

L’articolo Stefano Baia Curioni è il nuovo presidente di AS Rugby Milano sembra essere il primo su On Rugby.