Servono due vittorie per la salvezza del Padua Rugby Ragusa

A 160 minuti dalla fine, Cus Roma a parte che ha già conquistato il diritto a disputare i play off per la promozione in serie A, in testa e in coda tutto è ancora da decidere. Da un lato ci sono Frascati, Primavera Roma e Colleferro che si giocheranno il secondo posto play off, dall’altro Padua Rugby Ragusa, Rieti e Avezzano cercheranno di agguantare l’unico posto che consentirà la permanenza nel campionato cadetto.

Nella lotta per non retrocedere, con Padua e Rieti a 22 punti e Avezzano a20, afar da arbitri ci saranno Viterbo, Reggio Calabria e Amatori Messina, tre squadre, cioè, che non hanno più nulla da chiedere a questo campionato ma che, ne siamo certi, vorranno salutare i propri tifosi nel migliore dei modi.

Domenica prossima, con Avezzano che ospita Viterbo (l’incontro si anticiperà alle ore 15:30 di sabato) e Rieti che se la vedrà in casa con Reggio (anche qui un anticipo, domenica alle ore 14:00), l’impegno più difficile è riservato ai ragusani di Massimiliano Vinti, chiamati ad affrontare quell’Amatori Messina che fino 10 giorni fa era ancora in lotta per la serie A.

Bevan Partick Ryan, il coach dei peloritani: “Per noi il campionato è finito, ma ci teniamo a congedarci dai nostri tifosi con una buona prestazione. In più, si tratta di un derby e, si sa, le vittorie nei derby hanno sempre un sapore particolare