Sei Nazioni: l’Irlanda batte la Francia 22-20 e si aggiudica il torneo

ph. Sebastiano Pessina

Ci si aspettava molto da questo match, e i trenta in campo non hanno certo deluso le aspettative, regalando un ultimo match che ha fatto da ideale ciliegina sulla torta di un torneo rimasto aperto fino alla fine. Dopo ottanta minuti di battaglia e scontro fisico di altissimo livello, ha trionfato l’Irlanda, che si è aggiudicata anche il torneo.

Il primo quarto di gara è furioso, intenso, e giocato soprattutto a metà campo, dove si fanno apprezzare Bastareaud e Picamoles per le corse palla in mano e i segugi delle due squadre per la caccia nel breakdown. Proprio da un tenuto arriva la punizione che vale i primi tre punti del match per la Francia, che diventano sei al quarto d’ora. Alla prima sfuriata però gli Irish passano: prima corrodono sui due lati del punto d’incontro, poi Murray attira due guardie e scarica su Sexton, che lascia Bastareaud sul posto leggendo l’angolo vincente nell’intervallo lasciato dalle guardie calamitate su Murray. Alla seconda occasione arriva addirittura il raddoppio: O’Driscoll apre il solco verticale, Murray anticipa la difesa e ci si infila, Trimble riceve e schiaccia indisturbato. La Francia mette a posto la touche e trova una meta importantissima per morale e tabellino: cross kick di Tales per Huget che in volo tocca per Dulin che schiaccia. Machenaud centra i pali e all’intervallo la Francia è avanti 13-12. All’ultima azione Sexton non centra i pali da punizione più che piazzabile.

L’inizio di ripresa ci regala i sette minuti più belli del torneo. Tante corse palla in mano, pulizie mostruose sul punto d’incontro, un grillotalpa da manuale di O’Connell, e la meta di Sexton al termine di un multifase condotto dalla Francia che però perde l’ovale senza riuscire a riposizionarsi in difesa dopo la corsa di Trimble. La conversione di Sexton entra, e pochi minuti più tardi l’apertura irlandese da punizione porta i suoi sopra break. I galletti si ricompattano, si installano nei ventidue avversari e ci provano in tutti i modi: punti d’incontro,corse verticali di Bastareaud, rolling maul e pick and go. Alla fine decisivo è Szarzewski, che raccoglie e schiaccia vicino al palo, dopo che per più fasi la difesa irlandese ha retto in modo impeccabile. Welsh non chiama il TMO e convalida di prima battuta. Al minuto ’67 iniziano i crampi, Bastareaud abbatte Sexton che se ne va tra gli applausi dello Stade, che tira un sospiro di sollievo quando il giocatore alza il braccio dalla barella. Quando il gioco riprende la mischia francesce ara il pack irlandese, Doussain ha sul suo giovane piede il calcio finora forse più importante della carriera e lo manda a lato. La Francia ci prova di nuovo ma la difesa irlandese regge. A due dal termine la Francia si rigetta in avanti nei ventidue, gioca un’ottima superiorità ma l’ultimo passaggio verso Chouly è maldestramente in avanti. Finché il TMO decide le immagini vanno su O’Driscoll, all’ultima con la maglia verde, e viene in mente il Sudafrica-Nuova Zelanda che ha chiuso l’ultimo Championship. La Francia ruba la mischia e ha l’ultimo possesso. Vahaamahina viene tenuto alto e la partita finisce. L’Irlanda espugna Parigi per 22-20 e vince, con merito, il Sei Nazioni 2014.

Di Roberto Avesani @robyavesani

Francia: 15 Brice Dulin, 14 Yoann Huget, 13 Mathieu Bastareaud, 12 Gaël Fickou, 11 Maxime Médard, 10 Remi Tálès, 9 Maxime Machenaud, 8 Damien Chouly, 7 Alexandre Lapandry, 6 Louis Picamoles, 5 Yoann Maestri, 4 Pascal Papé, 3 Nicolas Mas, 2 Dimitri Szarzewski, 1 Thomas Domingo
Riserve:16 Guilhem Guirado, 17 Vincent Debaty, 18 Rabah Slimani, 19 Alexandre Flanquart, 20 Sébastien Vahaamahina, 21 Wenceslas Lauret, 22 Jean-Marc Doussain, 23 Maxime Mermoz

Marcatori Francia

Mete: Dulin (31), Szarzewski (62)
Conversioni: Machenaud (31, 62)
Punizioni: Machenaud (1, 14)

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Andrew Trimble, 13 Brian O’Driscoll, 12 Gordon D’Arcy, 11 Dave Kearney, 10 Jonathan Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jamie Heaslip, 7 Chris Henry, 6 Peter O’Mahony, 5 Paul O’Connell (c), 4 Devin Toner, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Cian Healy.
Riserve: 16 Sean Cronin, 17 Jack McGrath, 18 Martin Moore, 19 Iain Henderson, 20 Jordi Murphy, 21 Eoin Reddan, 22 Ian Madigan, 23 Fergus McFadden

Marcatori Irlanda

Mete: Sexton (20, 46), Trimble (25)
Conversioni: Sexton (25, 46)
Punizioni: Sexton (52)

L’articolo Sei Nazioni: l’Irlanda batte la Francia 22-20 e si aggiudica il torneo sembra essere il primo su On Rugby.