Sei Nazioni: l’Inghilterra furiosa costringe il Galles ad abdicare

ph. Paul Harding/Action Images

Due belle mete non bastano nel primo tempo all’Inghilterra per scrollarsi di dosso un Galles pasticcione ma che trova nel piede preciso (un paio di errori però li commette anche lui) di Halfpenny il mezzo per rimanere aggrappato alla partita. Padroni che mostrano il solito gioco senza troppe opzioni ma con una concentrazione furiosa e un impatto fisico devastante, davvero difficile da respingere contro una squadra gallese che conferma tutti i dubbi messi in mostra finora nel torneo e che alterna grandi giocate a errori evitabilissimi.
Nel secondo tempo i Dragoni cercano di raddrizzare la partita ma l’Inghilterra è un carro armato inarrestabile, una disciplina di ferro e una volontà inattaccabile. Vittoria meritatissima in una gara di enorme intensità per gli uomini con la rosa rossa sul petto che assieme a Francia e Galles si giocano ora la vittoria finale nel torneo. Galles che deve dire addio ai sogni di un terzo trionfo consecutivo ma quest’anno inglesi e irlandesi hanno mostrato di avere qualcosa in più.

Inghilterra: 15 Mike Brown, 14 Jack Nowell, 13 Luther Burrell, 12 Billy Twelvetrees, 11 Jonny May, 10 Owen Farrell, 9 Danny Care, 8 Ben Morgan, 7 Chris Robshaw (c), 6 Tom Wood, 5 Courtney Lawes, 4 Joe Launchbury, 3 David Wilson, 2 Dylan Hartley, 1 Joe Marler.
Riserve: 16 Tom Youngs, 17 Mako Vunipola, 18 Henry Thomas, 19 David Attwood, 20 Tom Johnson, 21 Lee Dickson, 22 George Ford, 23 Alex Goode

Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Jon Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Rhys Priestland, 9 Rhys Webb, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton (c), 6 Dan Lydiate, 5 Jake Ball, 4 Alun Wyn Jones, 3 Adam Jones, 2 Richard Hibbard, 1 Gethin Jenkins
Riserve: 16 Ken Owens, 17 Paul James, 18 Rhodri Jones, 19 Andrew Coombs, 20 Justin Tipuric, 21 Mike Phillips, 22 Dan Biggar, 23 Liam Williams

Marcatori per l’Inghilterra
Mete: Care (4), Burrell (33)
Conversioni: Farrell (5, 34)
Punizioni: Farrell (18, 26, 45, 54, 58)

Marcatori per il Galles
Mete:
Conversioni:
Punizioni: Halfpenny (8, 22, 30, 37, 40, 56)

L’articolo Sei Nazioni: l’Inghilterra furiosa costringe il Galles ad abdicare sembra essere il primo su On Rugby.