Scuole e rugby a Bologna: vittorie delle ragazze dell’Isart e i ragazzi dell’Aldini nel doppio impegno del week end

rugbyball13833

Fine settimana di successi quello appena trascorso per le Scuole bolognesi, che ha visto la storica vittoria di una scuola bolognese ai Campionati italiani delle Scuole di Jesolo, e la sorprendente vittoria della debuttante Aldini al “Torneo dei Licei” di Bologna.

Ma andiamo con ordine. Le ragazze Under 16 del Liceo Artistico “Arcangeli” (Isart) di Bologna hanno vinto il titolo di categoria, battendo tutte le avversarie provenienti dalle scuole di Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia e Liguria. Una sorta di titolo italiano per le giovane atlete dell’Ente scolastico, che da due anni giocano per i colori del Rugby Bologna 1928.
A Jesolo l’Isart si è presentata con due squadre (unico caso italiano), e ben 19 atlete. Il coach Carlos Magallanes e il tecnico-motivatore Erika Morri l’avevano detto: andiamo a Jesolo per vincere, e così è stato. Girone finale con 6 squadre, due delle quali dell’Isart e finalissima tra Isart 1 e Cologno Monzese. Combattuta ma netta la vittoria, guadagnata dalle bolognesi per 6 mete a 0, segnate da Cuccitto e Coviello (2 a testa), Petruccelli e Buonaccorsi (1 a testa).
Questa la formazione: Giulia Martinelli, Julia Petruccelli (migliore giocatrice), Alessia Menetti, Emily Coviello, Rosa Cuccitto, Camilla Buonaccorsi, Camilla Cevolani.
Buona la prestazione anche della formazione dell’Isart 2, che alla fine si è classificata al 5° posto assoluto.
L’Isart 2 è scesa in campo con: Giorgia Gravino, Stefany Cuevas, Claudia Varano, Federica Gamberini, Eleonora Fois (migliore giocatrice), Elisa Vicentini, Julia Fernandez, Giulia Zhou.
Il titolo conquistato a Jesolo è per le ragazze dell’Isart il risultato di un percorso iniziato tre anni fa, quasi in sordina, che recentemente aveva portato le ragazze a battere squadre del calibro del Colorno guadagnando così il diritto a partecipare alla due giorni di Jesolo.
L’appuntamento di Jesolo, seconda tappa del “Campionato delle Scuole 2014”, ha visto la partecipazione di 2.500 atleti provenienti dagli enti scolastici affiliati alla Federazione italiana rugby, dall’Under 10 all’Under 16, e dunque gli studenti compresi tra la terza elementare ed il primo biennio di scuola superiore.
Il Campionato delle Scuole, in totale e nelle diverse fasi, ha coinvolto circa cinquemila atleti e quest’anno ha consentito di far giocare a rugby oltre dodicimila ragazzi e ragazze in tutta Italia.

Il secondo appuntamento è stato il “Trofeo dei Licei”, giocato a Bologna, nel corso del quale gli atleti dell’Istituto Aldini Valeriani Sirani si sono aggiudicati il titolo, battendo nell’ordine le squadre dei Licei scientifici “Fermi” e “Copernico” e del Liceo artistico “Arcangeli” di Bologna.
Risultato a sorpresa, considerato che le Aldini erano al debutto nella manifestazione e il Liceo Fermi – vincitore delle prime due edizioni – sembrava dovesse avere vita facile.
La manifestazione, organizzata dal Rugby Bologna 1928, e giocata presso lo Stadio Arcoveggio, ha avuto un suggestivo inizio, con tutto il pubblico in piedi ad applaudire i ragazzi in campo che, con una bella coreografia, hanno mostrato la scritta “Bring Back our girls”, in adesione alla campagna internazionale per riportare a casa le oltre duecento studentesse nigeriane rapite da Boko Haram lo scorso 14 aprile nello stato del Borno, in Nigeria.
Combattutissime le partite, che alla fine hanno prodotto questa classifica: Aldini 13 punti, Copernico 11, il Ferma 5 e l’Arcangeli 0.
La bella manifestazione è stata la conclusione di un percorso di promozione e avviamento al rugby che il Rugby Bologna 1928 porta avanti già da quattro anni negli Istituti cittadini, e che ha fatto crescere in termini numerici e qualitativi il movimento rugbistico giovanile bolognese.
Sono infatti molti gli atleti che, oltre a rappresentare il proprio Liceo al torneo, giocano regolarmente nel Rugby Bologna 1928 e nelle altre società di rugby petroniane.