Scozia: Aberdeen fa sul serio e vuole un team professionistico

aberdeen

La notizia era uscita poco meno di un mese fa, ma sembrava una semplice boutade da post Sei Nazioni. Invece, almeno formalmente, qualcosa di concreto c’è. La Scozia sta pensando alla nascita di un club professionistico ad Aberdeen, allargando la base territoriale del rugby scozzese.

A lanciare il sasso era stato Martin Gilbert, presidente dell’Aberdeen Asset Management, importante società scozzese che – come si capisce dal nome – ha sede nella cittadina del nord della Scozia. A raccoglierlo è stato Mark Dodson, uno dei massimi dirigenti del rugby scozzese, che ha incontrato Gilbert per capire se c’è qualcosa di concreto dietro le parole del manager.

“Martin ha detto che vorrebbe sostenere una terza squadra professionale ad Aberdeen e noi siamo pronti a parlare con chiunque voglia investire nel rugby”.

Che sia qualcosa di concreto e fattibile è ancora da capire, anche perché lo stesso Dodson ha messo le mani avanti, chiarendo che iniziare già adesso a parlare di una terza franchigia in Pro 12 è quantomeno prematuro.

LEGGI QUI LA NOTIZIA DELL’INTERESSE DI ABERDEEN PER IL RUGBY

“Si deve investire una cifra importante per sostenere un progetto serio e su un periodo programmatico di almeno 4/5 anni. Poi ti serve uno stadio dove giocare e un campionato cui partecipare. E, al momento, nella Pro 12 questo spazio non c’è. Con Martin abbiamo parlato e continueremo a farlo. Siamo sempre interessati in chi vuole investire nel rugby. Ma si parla di cifre importanti. Sono molti quelli che dicono di voler scommettere sulla palla ovale, ma quando capiscono di che cifre parliamo, beh, capiscono che forse il rugby non interessa loro così tanto”.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter e @Google+

Scozia: Aberdeen fa sul serio e vuole un team professionistico é stato pubblicato su rugby1823.it alle 08:00 di giovedì 10 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.