Scontro tra Cus perugia e Gran Sasso

PERUGIA, 28 marzo 2014 – Scontro diretto per la Barton Cus Perugia che domenica pomeriggio, alle ore 15,30 sul campo casalingo del Pian di Massiano (arbitro Belvedere di Roma), affronterà il Gran Sasso, per l’incontro valido per la settima giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby maschile di serie A, girone B. Sei sono i punti che separano le due squadre. Perugia è sesto con 36 mentre il Gran Sasso quinto con 42. Entrambe sono poco sopra la zona playout.

“Rimangono quattro partite alla fine del campionato – afferma Alessio Fioroni, presidente del Cus Rugby Perugia – e quella in casa con il gran Sasso è l’occasione migliore per riscattare la sbiadita prova di Genova. Gli abruzzesi arriveranno a Perugia con l’intenzione di portarsi a casa il risultato e di allungare ancora su di noi. Dal canto nostro dovremo rispondere sul campo con una prova di carattere, coraggio e volontà, praticamente perfetta. La soluzione al problema è quanto mai chiara: bisogna vincere e giocare meglio di loro. Se la squadra vuol rimanere a certi livelli, è il momento di dimostrarlo”.

Domenica capitano Marco Bresciani sarà di nuovo in campo?

“No. Per l’importanza che ha per noi tutti e per i compagni in particolare, mi auguro che il capitano Bresciani rimanga sempre vicino alla squadra pur se infortunato e che possa recuperare almeno per l’ultima di campionato. È un elemento troppo importante per classe, carattere ed attitudine al comando”.

Coach Andrea Tagliavento non sa ancora chi farà scendere in campo domenica. Tra infortuni e malattie alcuni biancorossi non saranno presenti all’appello. Tra coloro che non si sono fatti male ci sono Palazzetti, Gatti, Sportolari, Masilla, Magi, Gioè ed Iandiorio. Solo nella giornata di sabato coach Tagliavento sarà in grado di valutare chi poter convocare per la partita di domenica.

Che cosa pensa del Gran Sasso?

“Più o meno è la stessa squadra che abbiamo incontrato all’andata – commenta coach Tagliavento – e quindi sarà una partita aperta ad ogni risultato”.

Quando le due squadre si erano affrontate lo scorso novembre aveva avuto la meglio il Gran Sasso con il punteggio di 16-13.

Classifica: Cus Torino e Amatori Badia (50 punti); Valsugana Padova e Rangers Vicenza (47); Gran Sasso (42); Barton Cus Perugia (36); Capoterra (33); Prato Sesto (29); Alghero e Cus Genova (27); Benevento (17).

Domenica in campo: Valsugana Padova – Capoterra; Barton Cus Perugia – Gran Sasso; Cus Torino – Cus Genova; Amatori Alghero – Benevento; Vicenza – Amatori Badia. Riposa: Prato Sesto.

DONNE – Penultima di campionato per l’Umbria Rugby Ragazze. Keller e compagne saranno impegnate domenica pomeriggio, alle ore 15,30, sul campo della Old L’Aquila (arbitro Pacifico di Benevento). Entrambe le formazioni sono a 20 punti in classifica. L’incontro sarà valido per la sesta e penultima giornata del campionato nazionale di rugby femminile di serie A, girone 2.

Classifica: Rugby Colorno (49 punti); Rugby Red Blu Asd (38); Unione Rugby Benevento (32); Old L’Aquila Rugby e Umbria Ragazze Rugby (20); Felsina Unione Rugby San Donato (15); Txt Cus Ferrara (-2).

Domenica in campo: Rugby Colorno – Cus Ferrara; Old L’Aquila Rugby – Umbria Rugby Ragazze; Felsina Unione Rugby San Donato – Rugby Red Blu Asd. Riposa: Benevento.

MINIRUGBY – Comincia domenica 30 marzo con il Torneo Serboli di Arezzo, tradizionale tappa di apertura della stagione dei tornei primaverili, la lunga cavalcata che porterà il Minirugby del Rugby Perugia Junior da qui fino ai primi di giugno. Sono già una quindicina gli appuntamenti che i biancorossi hanno centrato da ottobre in avanti, impegni prevalentemente regionali che hanno visto il Perugia cimentarsi su tutti i campi della regione con significative puntate anche fuori in Toscana e nel Lazio. Da domenica la stagione entra nel vivo e si comincia da Arezzo dove saliranno in massa i giovanissimi della Under 6, della 8 (2 squadre), della 10 e della 12 (anch’essa con 2 squadre): in totale un’ottantina di grifoncelli con l’immancabile carovana di genitori al seguito. Il Serboli si preannuncia come al solito interessante, con tutto il meglio del rugby toscano, laziale, umbro e società anche da altre regioni. Dell’anno scorso il prestigioso risultato dell’Under 12 che riuscì a centrare la prima piazza.

Dopo Arezzo si proseguirà con il Denti di Prato e il Coraggi di Foligno domenica 6, quindi la prima trasferta lunga al Memorial dell’Amatori Parma per proseguire dopo Pasqua con Città di Castello (26 aprile) e con il Topolino di Treviso (9-11 maggio), quindi, il 18 maggio il grande appuntamento del Città di Perugia che nel frattempo ha già superato, a più di un mese e mezzo dall’evento, il numero di squadre iscritte lo scorso anno (87) ed è prossimo al sold out. La lunga stagione terminerà l’8 giugno col Trofeo Borelli di Firenze. Domenica 30 vedrà impegnata anche l’Under 14 che sarà protagonista al SantOvalentino di Terni con la partecipazione di squadre umbre e laziali. Sarà il prologo ad una tournèe di grande fascino che i giovani biancorossi effettueranno nel periodo 24-27 aprile in Francia dove incontreranno squadre del Sud, tradizionale culla del rugby transalpino: Brignoles, Manosque e Cassis i club che ospiteranno i perugini nell’intensa e impegnativa spedizione oltralpe.

L’articolo Scontro tra Cus perugia e Gran Sasso sembra essere il primo su On Rugby.