Rugby & TV: BSkyB acquista Sky Italia e il rugby spera

bskyb acquista sky italia

Il gruppo britannico BSkyB ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo con la 21st Century Fox per acquistare le azioni di Sky Italia e Sky Deutschland.

E’ un giochino delle tre carte, ma potrebbe portare benefici alla palla ovale in tv in Italia. BSkyB, cioè l’azienda britannica di Rupert Murdoch, ha acquistato l’intero pacchetto di Sky Italia dalla 21st Century Fox, anch’essa del magnate australiano. Un giochino che rende Sky una multinazionale europea da oltre 20 milioni di utenti.

Si tratta di un’operazione prettamente finanziaria e strategica, che dovrebbe portare Murdoch a riuscire a mettere le mani su Time Warner, e un’operazione che – per la parte riguardante Sky Italia – vale 2,45 miliardi di sterline (3 miliardi di euro). Ma, al di là delle questioni politico-economiche, quello che si apre è anche uno scenario completamente nuovo per quel che riguarda i diritti tv. In special modo degli eventi sportivi.

In primis, ovviamente, il calcio, ma non solo. La speranza, infatti, è che questa rivoluzione satellitare coinvolga anche il rugby. Come sappiamo, infatti, Sky Italia ha sempre trasmesso la Rugby Championship e i test match di Nuova Zelanda e Australia per il forte legame dell’azienda con la casa madre. Tradotto, i diritti dei tornei arrivavano in Italia praticamente a costo zero. Ora, l’allargamento a Sky Uk potrebbe proprio coinvolgere anche quei tornei attualmente nell’orbita dell’azienda britannica. A partire dal Top 14 francese, arrivando fino alla futura Champions Cup, ma non solo. Si amplierà (finalmente, dopo l’indifferenza degli ultimi anni) così il bouquet ovale dell’emittente satellitare? Sky Sports che, tra l’altro, da quest’anno trasmetterà anche parte dei match della Guinness Pro 12.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Rugby & TV: BSkyB acquista Sky Italia e il rugby spera é stato pubblicato su rugby1823.it alle 13:30 di venerdì 25 luglio 2014.