Rugby Tortoreto, meta raggiunta: promozione in C1

foto_grupp_chieti_low

Questo obbiettivo, raggiunto non senza difficoltà e con molti sacrifici, è stato da inizio stagione la meta a cui tutto lo staff societario, tecnico e giocatori, hanno puntato. È proprio grazie all’impegno profuso a piene mani dal Presidente Sandro Porrea e dal vicepresidente Giuseppe Ferrante nella creazione di un settore giovanile di tutto rispetto, capace di schierare in maniera regolare, per tutta la stagione sportiva 2013-2014, squadre di “ragazzini terribili” U12, U14, U16 e U18, che ha permesso il salto di categoria della Società, a discapito di realtà agonisticamente ed economicamente più forti, ma non capaci, a tutt’oggi, di creare un settore giovanile solido come quello tortoretano.

La promozione nel nuovo campionato Interregionale è avvenuta grazie alla migliore annata disputata dalla Seniores, dalla sua fondazione. In casa il dominio è stato quasi assoluto, soltanto il Paganica, la prima della classe, è riuscita a violare il fortino tortoretano. In trasferta c’è stato qualche abbaglio di troppo, figlio anche di un finale di campionato molto duro e faticoso, dove qualche pedina è stata persa causa infortuni e vicissitudini varie.

Ma la promozione è stata possibile anche grazie ad una organizzazione societaria cresciuta molto nel tempo, che ha permesso di creare un settore giovanile completo, con ogni categoria impegnata in tante gare e concentramenti ufficiali.
Il regolamento Fir difatto penalizza le società carenti nell’insegnamento del rugby ai giovani, e così il diligente Tortoreto è riuscito a scalare la vetta e meritare la Serie C1.

Sembrano così lontani i tempi in cui un gruppo di amici si è riunito a Tortoreto, ha montato le “H” su un campo semiabbandonato in riva al mare e ha dato il via a questa meravigliosa avventura, conclusasi, a 7 anni di distanza, con questo meritato salto di categoria, che rappresenta un trampolino di lancio per il rugby, in un’area dove fino a qualche anno fa era pressoché sconosciuto. Con una punta di orgoglio, facciamo notare che erano anni che una squadra sportiva tortore tana non otteneva una promozione di così grande importanza.
Un sentito ringraziamento per tutto questo va innanzitutto al Presidente Sandro Porrea, che con grande sforzo e con una caparbietà che solo un rugbysta può avere, ha cercato e ottenuto questa promozione, curando la squadra, portando a Tortoreto giocatori di grande qualità, ma soprattutto credendo nello sviluppo dello splendido settore giovanile tortoretano, capace di schierare quasi 100 ragazzi in una sola domenica; ringraziamo inoltre il vicepresidente Giuseppe Ferrante, che ha materialmente curato questa splendida realtà giovanile, insieme agli allenatori Floriano Raffaelli (U12 e U14), Antonio Piccirilli (U18), Valvano Pierpaolo (U16) e lo stesso Giuseppe Ferrante (U16); in seconda battuta si ringrazia, per lo splendido lavoro svolto nella crescita professionale e sportiva, lo staff tecnico della squadra, il preparatore atletico Christian Doria, gli allenatori Alessandro Vicini e Roberto Piccinini, e soprattutto l’head coach Giancarlo Vicini; si ringraziano i giocatori, che con impegno hanno sacrificato parte del loro tempo, lavoro e famiglia, per questo fantastico risultato sportivo; si ringrazia, inoltre, tutti i sostenitori che hanno reso possibile lo svolgersi delle partite la domenica, gli amici che curano il Terzo Tempo e tutti coloro che hanno dedicato tempo e fatica al Rugby Tortoreto; in ultimo, ma non in ordine di importanza, un applauso lo dedichiamo al pubblico che ha seguito con costanza la stagione agonistica della squadra.
Ma le attività non finiscono qui: assieme ad altre formazioni abruzzesi si stanno difatto organizzando le attvità ufficiali del Centro di Formazione FIR Abruzzo Area Costa, che prevedono allenamenti congiunti per i ragazzi delle Under 12-14-16 e 18. Il Centro di Formazione FIR è diretto da Massimo Mascioletti in collaborazione con Antonio Colella Tecnico Regionale FIR Abruzzo.
Felici di questa tanto agognata promozione, consapevoli che le sfide da affrontare saranno sempre più dure, ma anche che l’impegno e la volontà non mancheranno, diamo appuntamento a tutti, amici, tifosi, avversari per la grande festa Finché c’è Birra c’è Speranza, giunta alla 7° edizione, per festeggiare come ogni anno tutto il mondo che gira attorno al Tortoreto Rugby: 13-14-15 giugno presso il Campo “Piana a Mare”.