Rugby Rovato: ultimo spiraglio contro il Grande Milano

La classifica è impietosa col Rugby Rovato, anche se una condanna definitiva alla retrocessione non è ancora arrivata. Rimane aperto un piccolo spiraglio, un’ultima possibilità concessa agli uomini di Lancini e Podestà nella gara che, domani 6 aprile, disputeranno in trasferta col Grande Milano allo stadio “Giuriati”

(calcio d’inizio alle 15.30, arbitra Angelucci di Livorno).

“Giocheremo a viso aperto, senza eccessivi calcoli o tatticismi, con lo spirito di chi non ha più nulla da perdere”, ha dichiarato Marco Lancini. “Anche se un’infermeria nuovamente affollata ci costringe ad affrontare l’impegno con i giocatori contati, siamo determinati a non lasciare nulla d’intentato”, ha puntualizzato l’allenatore bresciano.

Durante la settimana, lo staff tecnico ha perso, per un serio infortunio, il mediano di mischia De Carli per il quale la stagione si è chiusa anticipatamente. Si teme uguale sorte per Curione e Cestaro mentre Manchi e Pastormerlo lamentano problemi fisici tali da impedire loro di rispondere alla convocazione.

Anche Tavelli, Vezzoli e Gatti non sono al meglio della condizione: partiranno dalla panchina e, all’evenienza, dovranno stringere i denti.

Sono tre gli under 18 convocati per la trasferta. Berardi, in terza linea, e Bordiga, all’ala, saranno in campo dal primo minuto mentre il mediano di mischia Amico, all’esordio stagionale, sarà a disposizione.

Lancini e Podestà hanno reso nota la seguente formazione:

Caravano; Bordiga, Valtorta, Mangano, Maffi; Ceretti, Gazzoli; Stefanini, Fimmanò, Berardi; Milani, Rossetti; Corvino, Mazzotti, Garofalo.

A disposizione: Blagojevic, Tavelli, Faletti, Vezzoli, Gatti, Amico, Festa.