Rugby e Media: l’Australia ai Mondiali senza giornalisti

australia-stampa-mondiali.jpg

Interviste contingentate e organizzate solo nelle sedi decise dalla World Rugby. L’obbligo di non tenere online i video prodotti durante i Mondiali per più di 48 ore e renderli comunque visibili solo nella propria nazione. E, infine, il divieto di inserire pubblicità all’inizio dei video che riguardano la Rugby World Leggi Tutto

From:: Rugby e Media: l’Australia ai Mondiali senza giornalisti