Rugby e cronaca: Brian Lima se la cava, due anni ma niente carcere

Rischiava di passare sette anni in prigione (ma l’accusa ne aveva chiesti “solo” 5) ma il tribunale samoano ha scelto diversamente e Brina Lima è stato condannato a due anni di “supervisione” da parte del tribunale stesso e l’obbligo di iniziare una terapia per affrontare il suo problema. E’ andata davvero bene a Brian Lima, ex capitano della nazionale samoana di rugby, che qualche mese fa ha aggredito – recidivo – l’ex moglie in pubblico. A pesare è stato il pentimento dell’uomo, sincero e sentito secondo i giudici.

L’articolo Rugby e cronaca: Brian Lima se la cava, due anni ma niente carcere sembra essere il primo su On Rugby.