Rugby Audax Clan: grazie ai piccoli si diventa grandi

In questi ultimi anni il Rugby a Ragusa si sta sempre più consolidando come uno degli sport più praticati, e ci piace pensare che una gran fetta di questo merito sia nostra.

Gli sforzi e l’impegno che gli uomini e le donne dell’Audax hanno riversato nel progetto per la crescita del movimento partendo dai giovani sono ora ripagati da risultati e soddisfazioni in campo e fuori.

Merito di questi successi va dato agli educatori che da 5 anni ad oggi lavorano con costanza e impegno.

L’esperienza oggi ci permette di proporre un solido modello educativo, siamo così diventati un modello di riferimento per le famiglie, che ci affidano i loro figli fin da piccolissimi.

Da quest’anno ai ragazzi che giocano nelle categorie Under 12, 14, 16 e 18 si aggiungono i 17 bambini Under 8, seguiti daMariolina Ruta laureata ISEF, ex giocatrice del Rugby Perugia e madre di 3 ragazzi.

Si allenano 2 volte alle settimana il Mercoledì ed il Venerdì dalle 17.00 alle 18.00, nei giorni di bel tempo al Campo d’Atletica Petrulli, e quando il tempo non permette nella palestra della scuola media Vann’Antò.

Mariolina Ruta”Siamo partiti in 8″ racconta Mariolina “ma ogni settimana il gruppo cresceva, i bambini tornavano a casa entusiasti, e a scuola raccontavano ai compagnetti come si erano divertiti.

Il risultato? Ai miei 3 figli se ne aggiungono altri 17.

Mi fa stare bene far parte di un progetto così virtuoso, condivido a pieno i principi su cui si basano le scelte programmatiche della società, siamo diventati una grande famiglia, con ruoli diversi (allenatori, dirigenti, atleti, collaboratori, genitori), tutti accomunati dall’amore per lo sport del rugby e dei suoi valori: divertimento, rispetto reciproco, coraggio, spirito di squadra, lealtà, altruismo e pancia sempre piena.

Invito i genitori, che vogliono saperne di più, a mangiare una fetta di torta durante l’immancabile terzo tempo al termine di uno dei nostri allenamenti. “