Riparte il Rugby Fogliano

Rugby-Fogliano

È stato un banco di prova importante, l’amichevole giocata dal Rugby Fogliano contro il Rugby Lemene a Portogruaro. I veneti sono stati l’ultimo avversario della scorsa stagione e quindi potevano essere un ottimo metro dei progressi ottenuti dal lavoro estivo.
Il Lemene – promosso l’anno scorso in C1 – è un avversario di categoria superiore: una già ottima squadra la scorsa stagione, rinforzatasi ulteriormente per affrontare la serie superiore. I gialloneri isontini durante l’estate hanno lavorato per incrementare le competenze e l’incontro serviva proprio per valutare questi risultati.
Si partiva dallo 0-86 dell’ultima di campionato 2013/14 e in termini comparativi lo 0-51 della partita di sabato è stata un buon segnale; i ragazzi di Fogliano hanno dimostrato un miglioramento nella struttura difensiva, portando l’avversario a dover spesso elaborare attacchi su 4/5 fasi di gioco, dimostrando una buona gestione delle linee difensive. Anche il lavoro in termini offensivi non è stato da meno: la difficoltà che l’anno scorso si riscontrava nella rigenerazione delle linee d’attacco dopo i punti d’incontro è risultata meno evidente, permettendo anche ai ragazzi isontini l’attuazione di attacchi multifase ordinati ed efficaci. “Mi aspettavo una prestazione del gruppo e così è stato” secondo il parere di coach De Monte “non posso che essere soddisfatto del risultato perché era importante vedere il progresso ottenuto e in termini di gioco io ho visto quello che mi serviva. Contro una squadra ben organizzata e di categoria superiore, i ragazzi hanno colmato 26 punti del gap della partita di 4 mesi fa e non mi sembra poco. Abbiamo una stagione da affrontare e dopo quella da matricole inesperte, quest’anno abbiamo l’obiettivo di creare gioco: in questo modo i risultati arriveranno”.
Non sarà solo I squadra maschile a Fogliano. La società della neo presidente Valenta ha ampliato ulteriormente la proposta sportiva rispetto all’anno scorso: oltre alla consolidata attività propaganda e all’under 14 maschile, le attività giovanili saranno completate dall’under 16 maschile, dimostrazione della continuità del lavoro svolto negli anni con i ragazzi. Novità anche dal settore femminile con l’under 14, progetto che dimostra la volontà di consolidare dal basso quella I squadra femminile che inizia, in termini di praticanti, ad essere ben strutturata. “Il femminile è un progetto che dovrà evolversi molto in futuro” ci conferma la presidente Federica Valenta “perché non possiamo fermarci a pensare solo alla Coppa Italia, ma guardare più in alto. Il progetto under 14 serve proprio a consolidare il futuro: la strada è stata intrapresa e il gruppo della I squadra femminile è in continua espansione – sono più di 20 le ragazze che si allenano seguite dalla coach Fabiana Visintin – ma per salire dobbiamo crescere ancora. Sono state poste delle basi solide dalla passata gestione e sarà mio compito garantire a questo gruppo il suo futuro”.