Rieti-Viterbo: un derby che vale la salvezza

La diciannovesima giornata del campionato nazionale di serie B assume un’importanza fondamentale per l’Asd Arieti Rugby Rieti, in lotta con Ragusa ed Avezzano per la salvezza.

Gli amarantoceleste ospiteranno il Viterbo, già matematicamente salvo, allo stadio Fulvio Iacoboni di viale Fassini in un incontro che ha un solo risultato possibile per gli arieti: la vittoria.

Sotto al Ragusa di tre punti in classifica generale, la Rugby Rieti deve vincere necessariamente i due incontri casalinghi e poi presentarsi allo scontro diretto, proprio con il Ragusa, nell’ultima di campionato, trasferta che vede i fondi societari ormai agli sgoccioli a causa degli sponsor non entrati e degli aiuti istituzionali promessi e mai elargiti.

Per questo motivo tutto il movimento ovale reatino sta facendo quadrato intorno alla società per dare una mano, invitando tutti gli appassionati a non mancare l’appuntamento di domenica per dare il proprio calore ed incitamento alla squadra, lasciando l’abbonamento a casa, che per questa domenica non sarà valido e contribuendo alle spesa dell’ultima trasferta con il semplice gesto di pagare il biglietto d’ingresso.

Per coach Borsi la stesura della formazione ha comportato qualche problema per la mancanza dell’estremo Daniele Mené, infortunatosi la scorsa domenica, che verrà sostituito nella maglia numero 15 da Mirko Gentile e per l’assenza del flanker Jacopo Angeletti, influenzato. Non sarà al massimo della forma nemmeno Ginofernando Giordani, ancora convalescente, ma la cui prestanza fisica è imprescindibile per la squadra.

La formazione prevista vede Eros Tichetti, Daniele Zonetti e Marco Pezzopane in prima linea, Giuseppe Carotti e Domenico Rosati in seconda, Gabriele Baiocchi, Ginofernando Giordani ed Antonello Paniconi terze, Fabio Carotti a mediano di mischia, Simone Martellucci all’apertura, Filippo Sciunzi e Francesco Rosati centri, Luca Vannozzi e Simone Pica alle ali e Mirko gentile ad estremo.