RFC Segni si guadagna la finale per l’accesso alla serie B

ROMASEGNIFeleppa

Domenica 1 Giugno, a Segni, si è giocata la semifinale di ritorno dei play off, tra Gorima Trepuzzi e RFC Segni, per l’accesso alla Serie B Nazionale.
Il primo tempo inizia molto male per gli ospiti, costretti a rinunciare all’estremo Cosimo Ursino per un infortunio alla spalla. Nonostante ciò, al 4′ l’ala Francioso riesce a concretizzare un’ottima azione alla mano dei salentini. Carlo Perrone trasforma, e si va sullo 0-7. Altra tegola per gli ospiti: Francioso cadendo sbatte la testa, il medico ne impedisce il ritorno in campo, e il Gorima è costretto ad un altro cambio. Nella stessa azione inoltre, il Segni riesce a riagguantare il pareggio con una meta trasformata. Nonostante tutto il Trepuzzi continua a macinare gioco, e riesce ancora a portarsi in vantaggio con una meta di Donato Vergallo al 20′, trasformata da Andrea Miglietta, dopo un’azione ben congeniata della tre quarti salentina. Allo scadere però, i padroni di casa riducono lo svantaggio realizzando un calcio in mezzo ai pali. Si chiude il primo tempo quindi con un risultato di 10-14.
La seconda frazione di gioco, come all’andata, è un monologo della mischia laziale. Al minuto 7′ viene ammonito Vergallo, e i padroni di casa vanno subito in meta con un’azione da touche, portandosi sul 15-14. Al 17′ è ancora il Segni a muovere il tabellino, dopo una serie di percussioni sulla linea di meta, portandosi sul 20-15. Il Trepuzzi, incapace di reagire all’esperienza, all’irruenza e all’organizzazione degli avanti laziali, prova a ridurre lo svantaggio con una serie di azioni alla mano, ma senza la giusta lucidità. Al 37′ il Segni sancisce definitivamente la sua vittoria con un’altra meta trasformata, portandosi sul risultato finale di 27-14.

Queste le dichiarazioni del vice capitano Carlo Perrone: “Certo alla fine del primo tempo, in vantaggio di 7 punti ci credevamo, poi la partita è cambiata. Purtroppo la poca abitudine a giocare gare di livello dove l’impegno difensivo è massimale è stata pagata nel secondo tempo dove non siamo riusciti a mantenere la giusta lucidità. Non dimentichiamoci comunque di aver conquistato la serie C1 Nazionale, essendoci classificati primi nel nostro girone regionale. Ora godiamoci il meritato riposo, cercando nella prossima stagione di essere protagonisti nel nuovo campionato. Il progetto è sempre lo stesso: andare in B nel giro di tre anni, sperando che il prossimo sia quello buono”.

SPAREGGI FASE NAZIONALE
GORIMA TREPUZZI – SEGNI 7 – 15 (1-2)
SEGNI – GORIMA TREPUZZI 27 – 14 (4-2)
Classifica
SEGNI punti 9 GORIMA TREPUZZI punti 0