Pro12: il saluto del Benetton al Monigo è amarissimo, Glasgow vince 16-38

ph. Alessandra Florida

Niente da fare al Monigo: un Benetton Treviso legato e contratto non riesce a pungere e commette un po’ troppi errori, soprattutto tra quelli che potremmo definire “evitabili”. Di fronte si trova una squadra gallese tranquilla e senza patemi per la testa, una squadra che fa possesso e che fa il suo. Nulla di trascendentale ma sufficiente per portare a casa la partita contro un avversario che non sembra avere invece la testa sgombra.
Nel primo tempo i biancoverdi smuovono il risultato con i piazzati di Berquist mentre gli ospiti vanno in meta con Seymour che approfitta di una incomprensione avversaria. Da segnalare proprio in scadenza di primo tempo la pedatona di Bennett che mette tra i pali da oltre 50 metri e chiude la prima frazione sul 9-19.

I secondi 40 minuti si aprono con un uno-due scozzese micidiale che chiude di fatto la gara: prima Seymour realizza la sua personale doppietta, poi è Gordon Reid al termine di una bella azione a marcare la meta che porta il risultato sul 9-31 al 49′. Una decina di minuti più tardi arriva la terza marcatura di Tommy Seymour, con Treviso che non riesce a sfruttare neanche la superiorità numerica data dall’ammonizione comminata a Tyrone Holmes. Al 76′ la meta tecnica per i padroni di casa che rende un po’ meno pesante il punteggio con Fuser che colpisce però con un pugno Chris Fusaro ma l’arbitro non estrae cartellini anche dopo il ricorso al TMO.
Un ko davvero pesante per i veneti, protagonisti di una gara incolore, che ora sono ultimi in classifica e che vedono allontanarsi la European Champions Cup. Tra una settimana biancoverdi di scena a Newport, federali invece attesi proprio a Glasgow.
Un addio amarissimo per i tanti biancoverdi (in campo e non) che lasceranno il club a fine stagione.

Benetton Treviso: 15 Brendan Williams, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Michele Campagnaro, 12 Luke McLean, 11 Angelo Esposito, 10 Mat Berquist, 9 Tobias Botes, 8 Marco Filippucci, 7 Paul Derbyshire, 6 Manoa Vosawai, 5 Marco Fuser, 4 Antonio Pavanello (c), 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Alberto De Marchi
Riserve: 16 Giovanni Maistri, 17 Matteo Muccignat, 18 Ignacio Fernandez-Rouyet, 19 Valerio Bernabò, 20 Dean Budd, 21 Alberto Sgarbi, 22 Fabio Semenzato, 23 James Ambrosini

Glasgow Warriors: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Mark Bennett, 12 Peter Horne, 11 Niko Matawalu, 10 Finn Russell, 9 Henry Pyrgos, 8 Josh Strauss (c), 7 Tyrone Holmes, 6 Rob Harley, 5 Jonny Gray, 4 Tim Swinson, 3 Geoff Cross, 2 Pat MacArthur, 1 Gordon Reid
Riserve: 16 Fraser Brown, 17 Ryan Grant, 18 Jon Welsh, 19 Leone Nakarawa, 20 Chris Fusaro, 21 Chris Cusiter, 22 Ruaridh Jackson, 23 Sean Maitland

Marcatori per il Benetton Treviso
Mete: meta tecnica (’78)
Conversioni:
Punizioni: Berquist (13, 24, 31)

Marcatori per Glasgow Warriors
Mete: Seymour (21, 42, 58), Reid (49)
Conversioni: Russell (21, 42, 48)
Punizioni: Russell (15, 27, 39), Bennett (40)

L’articolo Pro12: il saluto del Benetton al Monigo è amarissimo, Glasgow vince 16-38 sembra essere il primo su On Rugby.