Pro 12: Treviso batte Edimburgo 20-16 e ritrova la vittoria

ph. Ottavia Da Re

Una vittoria che davvero ci voleva. Dopo un primo tempo giocato sottotono e in modo prevedibile, la Benetton nella ripresa ingrana la quarta e mette le mani sul match grazie alle mete ravvicinate di Ghiraldini e De Marchi. Una vittoria che ci voleva davvero.

Dopo una prima fase di studio, in cui si apprezza una Benetton avanzante e un trangolo allargato di casa sicuro sui calci ricevuti, il tabellino si muove grazie al piede di Botes. La partita ha buon ritmo ma si gioca soprattutto vicino al punto d’incontro, con gli scozzesi che cercano di alzare la voce con la fisicità. Al minuto’20 la prima vera manovra del match è impostata dagli ospiti: l’ovale viaggia al largo con due ondate, la difesa veneta scala e difende bene ma concede il vantaggio che Bezuidenhout converte in tre punti. Nel primo quarto la partita non ha un vero padrone, il gioco è spesso tattico e nemmeno Denton cerca di buttare giù i gettoni quando riceve un calcio. Treviso non si affaccia più nella metà campo avversaria, Bezuidenhout ha un nuovo calcio disponibile che manda in mezzo ai pali. Subito dopo bella risalita del campo da parte di Edimburgo, Treviso è salvata da un avanti ospite. A cinque dal termine su turnover ball di nuovo gli ospiti entrano nei 22 veneti, e trovano una punizione che vale il più sei. I primi quaranta si chiudono così sul 9-3 Edimburgo, che difende bene tenendo spesso alti i portatori veneti e attacca vincendo la collisione. Per Treviso poco possesso e opzioni difensive facilmente leggibili.

Nella ripresa Treviso parte sul piede avanzante e accorcia subito dalla piazzola. Al minuto ’51 Cuthbert tocca involontariamente Botes in aria; ilmediano della Benetton nella caduta ha la peggio ma resta in campo. Sulla touche dopo la punizione bella manovra dei padroni di casa che arrivano con Cittadini in area di meta ma il pilone azzurro è ben ostacolato da Strauss mentre è spinto in meta dai suoi. Treviso resta nei ventidue ma una buona manovra è vanificata da un’indecisione di Van Zyl. Treviso ha più possesso e legittima il miglior gioco nella ripresa al minuto ’60: Ghirladini da primo ricevitore si infila nell’intervallo giusto, rompe un placcaggio, esce dal frontale di Bezuidenhout e schiaccia. Botes converte e gli uomini di Goosen conducono 13-9. Edimburgo subisce il colpo e la seconda meta: McLean ricicla su Van Zyl fermato a pochi centimetri dalla meta, nella fase successiva la palla arriva a De Marchi che lanciato in corsa va oltre. Edimburgo ci prova ma la partita è in mani Benetton. All’ultimo minuto Edimburgo accorcia con Du Preez. Finisce 20-16 tra gli applausi di Monigo.

Di Roberto Avesani @robyavesani

Benetton Treviso: 15 Luke McLean,14 Ludovico Nitoglia, 13 Michele Campagnaro, 12 Alberto Sgarbi, 11 Angelo Esposito, 10 James Ambrosini, 9 Tobias Botes, 8 Robert Barbieri, 7 Marco Filippucci, 6 Manoa Vosawai, 5 Corniel Van Zyl, 4 Antonio Pavanello (c), 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Alberto De Marchi
Riserve: 16 Giovanni Maistri, 17 Matteo Muccignat, 18 Ignacio Fernandez-Rouyet, 19 Marco Fuser, 20 Valerio Bernabò, 21 Christian Loamanu, 22 Fabio Semenzato, 23 Alberto Di Bernardo.

Marcatori Treviso

Mete: Ghirladini (62), De Marchi (65)
Conversioni: Botes (62, 65)
Punizioni: Botes (13, 45)

Edimburgo: 15 Carl Bezuidenhout, 14 Jack Cuthbert, 13 Matt Scott, 12 Andries Strauss (c), 11 Tom Brown, 10 Harry Leonard, 9 Grayson Hart, 8 David Denton, 7 Roddy Grant, 6 Cornell Du Preez, 5 Izak van der Westhuizen, 4 Grant Gilchrist, 3 Willem Nel, 2 Ross Ford, 1 Alasdair Dickinson.
Riserve: 16 James Hilterbrand, 17 Wicus Blaauw, 18 Ewan McQuillin, 19 Ollie Atkins, 20 Tomas Leonardi, 21 Sean Kennedy, 22 Sam Beard, 23 Sam Hidalgo-Clyne.

Marcatori Edimburgo

Mete: Du Preez (80)
Conversioni: Bezuidenhout (80)
Punizioni: Bezuidenhout (25, 32, 37)

L’articolo Pro 12: Treviso batte Edimburgo 20-16 e ritrova la vittoria sembra essere il primo su On Rugby.