Premiership: Leicester Tigers, i nuovi (azzurri) e il duro lavoro

leicester tigers ghiraldini

Il director of rugby del club inglese Richard Cockerill è contento della mentalità con cui i nuovi arrivi si sono presentati a Leicester.

Hanno mancato la finale di Premiership per la prima volta in dieci anni e, ora, vogliono subito rialzare la testa. Per farlo i Leicester Tigers si sono mossi tanto sul mercato, portando a casa diversi giocatori con grande esperienza internazionale. Leonardo Ghiraldini, Michele Rizzo, Robert Barbieri, Seremaia Bai, Freddie Burns, Christian Loamanu, Laurence Pearce e Aniseko Sio hanno iniziato il ritiro con le Tigri e stanno impressionando coach Cockerill.

“Questi ragazzi sono arrivati, testa bassa e lavoro duro. Così si guadagna il rispetto dei compagni. Per esempio, Ghiraldini ha più di 60 caps con l’Italia, è stato capitano nel suo club e in nazionale. Ma arriva qui presto, prima degli altri, e si mette subito a lavorare duro”.

Insomma, i nuovi arrivi stanno già impressionando a Leicester, consapevoli che la concorrenza è importante e che per avere un ruolo da protagonisti si deve lavorare duro. E per Ghiraldini, Rizzo e Barbieri l’avventura con i Tigers è un’occasione unica e vogliono farsi trovare preparati a inizio campionato.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Premiership: Leicester Tigers, i nuovi (azzurri) e il duro lavoro é stato pubblicato su rugby1823.it alle 12:00 di domenica 27 luglio 2014.