Polemiche ovali: la Victoria Cross sul petto dei rugbisti fa infuriare gli inglesi

victoria cross

A prima vista sembravano solo degli inserti tecnici, utili a migliorare il grip dell’ovale sulla maglia. Ma a un’analisi più attenta, la maglietta dell’Inghilterra presentata pochi giorni fa (qui il link) ha il petto e le spalle dei giocatori cosparsa della Victoria Cross. E in Inghilterra è bufera.

La Victoria Cross è, infatti, la più alta onorificenza militare assegnata ai membri delle forze armate britanniche. E abbinare un’onorificenza così importante – e per di più che si rifà chiaramente alla guerra – alla nazionale di rugby è sembrato troppo anche agli inglesi. Va bene l’enfasi che si dà negli spogliatoi a una partita, vanno bene certi spot in cui si mischia lo sport alla battaglia, ma arrivare a mettere la VC sul petto dei rugbisti inglesi non è andato giù ai sudditi della Regina.

Anche perché, oltre al dubbio gusto di accostare lo sport alla guerra, la Victoria Cross è qualcosa con cui in Gran Bretagna e nel Commonwealth non si scherza. In 158 anni di storia, infatti, l’onorificenza più importante è stata assegnata solo 1.354 volte, di cui solo 14 dopo la Seconda Guerra Mondiale. La Croce è stata ricevuta dai soldati britannici per il valore “di fronte al nemico” ed è un simbolo importantissimo in Inghilterra e non solo. Piazzarlo su una maglietta da rugby, forse, è effettivamente eccessivo.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Rugby | Inghilterra | Victoria Cross sul petto dei rugbisti, è polemica é stato pubblicato su rugby1823 alle 09:00 di 18 settembre 2014.