Perugia torna con un punto da Benevento

Benevento – Barton Cus Perugia 24-17 (12-5)

Benevento: Esposito (D’Onofrio), Tretola, Piscopo, Ciampa, Casillo, Meaney, Botticiella, Garner, Russo (Passariello), Quarto (Giangregorio), Fragnito (Santosuosso), Valente, Santosuosso (Grieco, Iazzetta, Botticella, Zollo, Bosco. All.: Gramazio.

Barton Cus Perugia: Magi, Franzoni, Sportolari, Masilla (Milizia), Michel, Gioè, Corbucci (Lamanna), Ferraris, Pierini, Giorgetti (Mariottini), Nicolli, Renetti (Gatti), Di Vito (Macchioni), Cappetti (Zorzetto), Russo (Biondi). A disp.: Bresciani. All.: Tagliavento.

Punti Benevento – Mete: Meaney, 3 Casillo. Trasformazioni: 2 Meaney.

Punti Perugia – Meta: Russo, Biondi, Michel. Trasformazione: Masilla.

BENEVENTO – La Barton Cus Perugia, già matematicamente salva, si accontenta di un punto. Il quindici di coach Andrea Tagliavento torna da Benevento perdendo per 24-17 dopo aver disputato una partita giocata al di sotto delle proprie possibilità. Domenica pomeriggio i biancorossi sono scesi in campo consapevoli di chiudere comunque la stagione sopra la zona playout visto che, nell’anticipo della 21esima giornata di campionato nazionale di rugby maschile di serie A (girone B), nello scontro tra le dirette concorrenti, il Gran Sasso aveva vinto sul Capoterra per 30-20. Un risultato che ha garantito la salvezza matematica alla Barton. Benevento, dal canto suo, ha cercato di chiudere questa esperienza nel migliore dei modi vista l’ultima posizione della graduatoria che vuol dire retrocessione diretta. Nonostante la poca concentrazione Perugia, nella metà del secondo tempo, si è trovato anche in vantaggio per 17-12 ma sul finire i padroni di casa sono riusciti ad andare in meta due volte, di cui una trasformata.

Federico Bevilacqua, direttore generale del Rugby Perugia, a fine partita dichiara:”Essere matematicamente sesti a due giornate dalla fine è già un ottimo risultato per una neo promossa: va più che bene”.

“Evidentemente – sottolinea Alessio Fioroni, presidente del Rugby Perugia – ci piace festeggiare sempre a metà. Andiamo in serie A perdendo i playoff, l’ultima partita in casa la vinciamo ma purtroppo non ci salviamo matematicamente. Oggi siamo definitivamente salvi, evitiamo i pericolosi playout anche in virtù dei risultati ottenuti delle altre squadre e di un punto conquistato. Avrei preferito concludere il campionato con una vittoria netta e, come ho detto alla vigilia, coerente con il valore dimostrato dal Perugia durante tutta la stagione, ma ciò non è stato possibile. Di positivo, ovviamente, c’è l’importante risultato ottenuto ma rimane il rammarico di un’ennesima incompiuta”.

Per la Barton, infatti, la stagione si chiude con il sesto posto in classifica con 47 punti. Domenica prossima, ultima di campionato, i perugini osserveranno il turno di riposo consapevoli di essere salvi e di poter già festeggiare questa prima esperienza in serie A, la prima fatta da una squadra umbra.

Risultati 21esima giornata: Amatori Capoterra – Gran Sasso 20 – 30 (0-5); Zhermack Badia – Valsugana Padova 11 – 08 (4-1); Rugby Benevento – Barton Cus Perugia, 24 – 17 (5-1); Prato Sesto – Cus Torino 15 – 20 (1-4); Rangers Vicenza – Novaco Alghero 32 – 17 (5-0). Ha riposato: Cus Genova.

Classifica: Amatori Badia (67 punti); Cus Torino (59); Valsugana e Rangers Vicenza (58); Gran Sasso (49); Barton Cus Perugia (47); Capoterra (39); PratoSesto (38); Cus Genova (36); Alghero (33); Benevento (24).

Prossimo turno (domenica 4 maggio 2014): Cus Genova – Capoterra; Valsugana – Vicenza; Amatori Alghero – PratoSesto; Gran sasso – Benevento; Cus Torino – Amatori Badia. Riposa: Perugia.

SERIE C – IL DERBY UMBRO AL GUBBIO

Limmi Cus Perugia – Gubbio 15-22 (10-12)

Limmi: Marcacci, Bellezza, Volpa, Marionni (Maiettini), Nunzi (Quagliani), Biondo (Battistacci), Iandiorio, Sonini, Viscardi, Thjssen (Casuso), Lucacci (Bisciotti), Fiorucci, Spitaleri (Tesorini), Sampalmieri, Mattioli (Spaccapanico). All.: Alessandro Speziali.

Gubbio: Rosati, Grasselli, Bianco, Fuina, Minelli (Micale), Sollevanti, Romano, Rossi, Angeloni, Merangola, Caroli, Castellani (Ambrogi), Cassetti (Menichetti), Grassellini (Fiorucci), Bossi. A disp.: Bocci, Ragnacci, Rogari. All.: Angeloni, Pauselli.

Punti Perugia – Mete: 2 Viscardi. Trasformazione: Marcacci. Calcio punizione: Marcacci.

Punti Gubbio – Mete: mischia, Angeloni, Fuina. Trasformazioni: 2 Romano. Drop: Romano.

PERUGIA – Il Gubbio si aggiudica il big match della 17esima giornata del campionato regionale di rugby maschile di serie C, girone Umbria e Marche, ma alla Limmi Cus Perugia va il merito di aver lottato fino alla fine. Un risultato non da poco se si pensa che la squadra eugubina è stata formata per vincere la stagione, inserendo nel suo roster giocatori esperti e provenienti da fuori regione. La Limmi, invece, è scesa in campo con i giovani provenienti dal vivaio che hanno dimostrato, ancora una volta, che stanno crescendo riuscendo a tenere testa ad una compagine più titolata. Nel complesso, infatti, la partita è stata molto tirata. Perugia non ha ceduto facilmente le armi ma è dovuto soccombere alla touche avversaria, molto più preparata.

“È mancato il risultato finale – afferma coach Alessandro Speziali – ma a questo giro, rispetto al match del girone di andata, la vittoria la meritavamo noi. Fino a quando le condizioni meteo hanno retto, abbiamo condotto l’incontro ma poi i nostri avversari, più esperti e maliziosi, l’hanno sputata con una buona touche sia in attacco sia in difesa”.

Con questa vittoria Gubbio supera Perugia di due punti tornando ad occupare la prima posizione della classifica. Domenica prossima, ultima di campionato, la Limmi affronterà il San Lorenzo.

PERUGIA, 28 aprile 2014 – La Barton Rugby Perugia Under 14 ha fatto la sua prima storica trasferta in terra straniera che si è conclusa dopo tre giorni di intense emozioni e di rugby di livello.

I ragazzi sono partiti da Perugia giovedì 24 aprile ed il tempo di smaltire il lungo viaggio verso la Provenza che già in serata primo test match sul campo del Pertuis. Due partite contro avversari di età leggermente superiore (Under 15 perché in Francia le categorie sono ad anni dispari) che terminano con un pareggio (12-12) con il Salon de Provence e una sconfitta netta (0-30) con Pertuis. Bel terzo tempo serale ed appuntamento al giorno dopo a Cassis, perla della Costa Azzurra, visita alla città e partita pomeridiana con l’Under 14 locale, superata agevolmente (40-5). Sabato 26 aprile il clou della tournee con un mini torneo franco-italiano a Manosque con 3 squadre italiane ovvero Perugia, Arezzo-Foligno e Siena, opposte ad altrettante francesi.

I biancorossi sono partiti benissimo vincendo la prima partita contro il Comitato dell’Alta Provenza dopo essere stati sotto per due volte: 19-14 il finale. Ancora meglio la partita successiva contro la selezione B del Bouche du Rhone, in pratica il meglio del rugby marsigliese. Ancora in svantaggio ad inizio gara, i giovani di Andrea Milleni hanno rimontato e sono andati a segno 4 volte per il 24-7 finale. L’ultima partita è di fatto la finale del torneo con il Bouche du Rhone 1 che ha messo a frutto tutta la sua superiorità fisica e di gioco e ha chiuso la pratica nel primo tempo (28-0) con i perugini che sono usciti comunque tra gli applausi per la strenua resistenza opposta nella ripresa, chiusa senza marcature.

“È stata una sconfitta molto utile – commenta coach Andrea Milleni – per alzare il livello di gioco della squadra e i limiti dei singoli ragazzi”.

Bilancio ottimo per l’Under 14 perugina, encomiabile il comportamento dei ben 29 grifoncelli in campo e fuori. Domenica mattina, prima del rientro, meritato giro turistico a Aix-en Provence che chiude una gran bella esperienza che ha dato atto della maturità sportiva e umana raggiunta dal gruppo.

Barton Rugby Perugia Under 14: Baldinelli, Baratta, Benda, Bernardini, Belli, Brugnoni, Betti, Bartoletti, Beshiri, Cillo, Da Col, Kone, Corò, Farinacci, Gasparri, Gianangeli, Lacetera, Milizia, Nataletti, Matarazzo, Piazza, Paoletti, Patumi, Rossi, Ryu, Ruta, Sisani, Turco D., Turco S. All.: Andrea Milleni. Acc.: Baldinelli F., Farinacci V.

TORNEO A CITTA’ DI CASTELLO – BENE I BIANCOROSSI

CITTA’ DI CASTELLO – Minirugby a Città di Castello. La competizione, organizzata dalla locale società, è stata disputata lo scorso fine settimana in occasione dell’inaugurazione del nuovo campo. Il Rugby Perugia Junior è intervenuto con tutte le sue squadre. L’under 12 si è presentata con due formazioni un po’ troppo risicate ma si è comporta bene giungendo al secondo e terzo posto in classifica generale dietro solamente al Villa Pamphili di Roma. Primo posto ed ottime individualità, invece, sono state riscontrate nell’Under 10. Tre squadre, infine, per l’Under 8, di cui una formata insieme a due ragazzi del Gubbio, che hanno chiuso al secondo, terzo e quarto posto meritandosi ampiamente il kit che gli è stato donato a fine torneo. Ecco i nomi dei ragazzi scesi in campo.

Rugby Perugia Junior Under 12: Barbadori, Bendini, Bevagna, Biancospino, Bocci, Bracchi, Busani, Caldarelli, Campanella, Chinea, Cintioli, Cipriani, Crotti, Gasperini, Giorgi, Goretti, Mariucci, Nataletti, Natalini, Rossi, Ruisi, Santini, Seppoloni, Vinciguerra All.: Ignozza

Rugby Perugia Junior Under 10: Bigazzi, Carciani, Ceccarelli, Cornicchia, Dennis, Gasparri, Gasperini, Modugno, Morabito, Riccardi, Santini, Tenerini, Zuccheri, Cintioli, Mignini, Spadolini, Martini. All.: Zuccheri, Keller

Rugby Perugia Junior Under 8: Baldinelli, Barbadori, Bellini, Bianchi, Biba, Buhler, Businelli, Camilloni, Cavalieri, Cirimbilli, Coli A., Coli D., Cornicchia, Cuoco, Fongo, Kanezaki, Lamouche, Marchesini, Martini, Patumi, Pencelli, Quattrocchi, Sartor, Straccali, Vagnetti. All.: Barbadori, Bellezza

L’articolo Perugia torna con un punto da Benevento sembra essere il primo su On Rugby.