Galles: le regioni attaccano frontalmente, soluzione più lontana

galles_regioni_4_1_14.jpg

Un documento in dieci punti, durissimo, pesante come una pietra che rischia di schiacciare ogni possibile soluzione “pacifica” nella guerra tra regions e Wru. La Regional Rugby Wales ha pubblicato un documento in cui chiude, di fatto, la porta a trattative, lanciando accuse dirette alla federazione gallese.

Continua a leggere Galles: le regioni attaccano frontalmente, soluzione più lontana…

Commenta

Caos gallese, arriva un duro comunicato da parte delle Regions

“The Facts”. Questo il nome con cui è già stato ribattezzato il comunicato che la Regional Rugby Wales, organo rappresentante delle quattro Regions, ha inoltrato alla federazione gallese, in risposta alla lettere inviata dalla stessa ai quattro club, e di cui abbiamo dato conto in mattinata. L’ennesima tappa, se non fosse che questa volta i toni sono molto duri. Dieci i punti toccati, alcuni dei quali molto significativi. Innanzitutto, viene affermato che la Rugby Championship Cup, che andrebbe a sostituire l’Heineken Cup, porterebbe un netto incremento di denaro nelle casse delle quattro squadre gallesi. Per quanto riguarda invece i diritti televisivi, la federazione viene accusata di aver fallito i negoziati volti ad una distribuzione equa delle risorse, e in linea con i club inglesi e francesi. Le Regions rivendicano poi la loro ricerca di alternative nel nome dell’incerto futuro del Pro 12 e delle coppe europee. Il punto più forte è forse il numero 8, nel quale le Regions accusano la federazione di voler far passare il messaggio che la RRW stia cercando di ottenere il controllo del rugby gallese e di non fare il suo bene. Insomma, la guerra civile continua, e i colpi si fanno più pesanti.

L’articolo Caos gallese, arriva un duro comunicato da parte delle Regions sembra essere il primo su On Rugby.

RABODIRECT PRO12, IL SECONDO DERBY ITALIANO E’ DELLE ZEBRE

fotoderby

BENETTON TREVISO BATTUTO 14-12 AL “XXV APRILE” DI PARMA

Parma – Una meta di Palazzani e tre calci piazzati di Orquera consegnano alle Zebre Rugby il secondo derby stagionale di RaboDirect PRO12 e la prima vittoria interna della propria giovane storia.

La Benetton Treviso lascia il “XXV Aprile” di Parma battuta per 14-12, al termine di ottanta minuti che confermano l’equilibrio della gara d’andata vinta dai biancoverdi a Monigo per 20-15.

Oltre trenta gli internazionali italiani oggi in campo, tutti impegnati a dimostrare di meritare un posto nella lista dei trenta che verrà annunciata la prossima settimana dal CT Brunel per le prime due giornate dell’RBS 6 Nazioni e che, dopo essersi dati battaglia sul campo, hanno salutato gli oltre 4500 spettatori presenti oggi alla Cittadella del Rugby.

Eccellenza, Prato supera la Lazio nell’anticipo di giornata

ph. Daniela Pasquetti

Nell’anticipo della nona giornata di Eccellenza Prato supera la Lazio per 27-15. Dopo il primo vantaggio ospite dalla piazzola, i toscani mettono a segno tre mete con Patelli, Souare e Devodier. In finale di tempo arrivano prima la meta ospite su intercetto di Sepe, poi la meta del bonus per Prato, segnata da Cicchinelli, e infine ben oltre l’ottantesimo la seconda meta laziale.

L’articolo Eccellenza, Prato supera la Lazio nell’anticipo di giornata sembra essere il primo su On Rugby.

Pro 12, le Zebre battono Treviso e agguantano il loro primo derby celtico

ph. Sebastiano Pessina

Bel colpo d’occhio al XV Aprile di Parma, dove davanti a 5200 spettatori Zebre e Benetton si sono sfidate nel derby celtico di ritorno. Al termine di una partita punto a punto a spuntarla sono state le Zebre, che hanno avuto la meglio dopo ottanta minuti di battaglia. Nel primo tempo meglio Treviso, che gioca molto al piede e sfrutta la piazzola, nella ripresa le Zebre producono meno gioco ma portano a casa i punti decisivi grazie ad Orquera.

Prima fase di studio, con le Zebre che tentano di mantenere l’ovale e Treviso che sceglie spesso lo spostamento al piede. Dopo un drop sbagliato di Orquera, arriva il primo squillo del match: Berquist va a contatto e rimane alto, l’ovale cambia di possesso e viene calciato dalle Zebre che recuerano con Giazzon, muovono l’ovale al largo fino a van Schalkwyk che al piede innesca Palazzani che schiaccia. Berquist accorcia subito centrando i pali dalla distanza per un ingresso laterale di Giazzon. Due buone azioni per parte, una multifase della Benetton e una in solitaria di Venditti (uscito in finale di tempo per una distorsione) ben invitato da Orquera nell’intervallo giusto, vengono vanificate da un tenuto a terra in zona d’attacco. La prima mezzora vive di queste fiammate, con Treviso meglio nella battaglia territoriale (e nella risalita al piede del campo dai propri ventidue) e Zebre che confermano l’ottima salita difensiva delle ultime uscite. Gli ospiti infatti non riescono a bucare la linea federale, ma ci pensa allora Berquist a convertire in tre punti un fallo in rimessa laterale, mentre pochi minuti più tardi non si ripete a seguito di un inutile colpo di Bortolami a Berquist, ravvisato dal guardalinee. Oltre il quarantesimo altri tre punti aggiunti al tabellino della Benetton, che chiude i primi quaranta in vantaggio 9-5. La scelta dei veneti di risalire al piede, e di accelerare e rischiare qualcosa solamente in zona rossa, ha pagato più del maggior gioco che le Zebre hanno cercato di costruire, e che hanno macchiato anche con eccessiva indisciplina.

Nei primi quindici minuti di ripresa tre calci di cui due per le Zebre portano il punteggio sul 12-11 Benetton. La pioggia nel frattempo aumenta notevolmente, il campo si appesantisce e il gioco delle squadre si adegua di conseguenza. Errori di handling, reset in mischia ordinata e i molti calci non permettono al gioco di riprendere coi ritmi del primo tempo. Al minuto ’63 la rolling maul zebrata viene fermata solamente da un fallo ospite: Orquera da posizione laterale ha sui piedi il calcio del vantaggio e non sbaglia. Poco dopo un eccellente calcio di McLean mette pressione alla rimessa laterale ai cinque delle Zebre che pasticciano, l’ovale finisce pericolosamente sulle mani di Barbieri che però non controlla. Treviso resta nei ventidue ma la sfida è vinta dalla difesa di casa. A cinque dal termine buona spinta del pack federale che ottiene un calcio di punizione, ma Orquera questa volta sbaglia malamente. L’ultimo assalto di Treviso è vanificato da un in avanti favorito dal bel placcaggio di Ratuvou. Finisce 14-12, e le Zebre vincono il loro primo derby celtico.

Di Roberto Avesani @robyavesani

Zebre: 15 Gugliemo Palazzani, 14 Dion Berryman, 13 Kameli Ratuvou, 12 Gonzalo Garcia, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Luciano Orquera, 9 Alberto Chillon, 8 Samuela Vunisa, 7 Andries van Schalkwyk, 6 Mauro Bergamasco, 5 Marco Bortolami (c), 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Davide Giazzon, 1 Matias Aguero.
Riserve: 16 Tommaso D’Apice, 17 Salvatore Perugini, 18 Luca Redolfini, 19 George Biagi, 20 Nicola Cattina, 21 Roberto Quartaroli, 22 Giulio Toniolatti, 23 Filippo Ferrarini.

Marcatori Zebre

Mete: Palazzani (12)
Conversioni:
Punizioni: Orquera (42, 52, 64)

Benetton Treviso: 15 Luke McLean, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Christian Loamanu, 12 Alberto Sgarbi, 11 Angelo Esposito, 10 Mat Berquist, 9 Tobias Botes, 8 Robert Barbieri, 7 Alessandro Zanni, 6 Dean Budd, 5 Corniel Van Zyl, 4 Antonio Pavanello (c), 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Michele Rizzo.
Riserve: 16 Franco Sbaraglini, 17 Alberto De Marchi, 18 Ignacio Fernandez-Rouyet, 19 Marco Fuser, 20 Valerio Bernabò, 21 Marco Filippucci, 22 Edoardo Gori, 23 Alberto Di Bernardo.

Marcatori Treviso

Mete:
Converisoni:
Punizioni: Berquist (15, 26, 40, 54)

L’articolo Pro 12, le Zebre battono Treviso e agguantano il loro primo derby celtico sembra essere il primo su On Rugby.

Consiglio Federale: a Parma si è discusso di Celtic League e Test pre RWC

ph. Sebastiano Pessina

Oggi la Cittadella del Rugby di Parma è il cuore del rugby italiano: se in campo si gioca il derby celtico tra Zebre e Benetton Treviso, in mattinata si è tenuta la prima riunione annuale del Consiglio Federale FIR, presieduto da Alfredo Gavazzi.
Per quanto riguarda la partecipazione celtica, è stato reso noto a la terza settimana di gennaio si terrà un incontro con le altre parti celtiche por il raggiungimento di un nuovo accordo di partecipazione.

Per quanto riguarda la preparazione alla RWC 2015, Test di preparazione nell’agosto 2015 contro Scozia e Galles. Di seguito il comunicato:

La FIR Informa
Sabato 04 Gennaio 2014 12:34
Parma – Si è riunito questa mattina, presso la Cittadella del Rugby di Parma, il Consiglio Federale della FIR presieduto da Alfredo Gavazzi.

In apertura di lavori, il Presidente ha rivolto ai colleghi consiglieri ed all’intero movimento i propri auguri per il 2014.

La riunione è proseguita regolarmente secondo l’ordine del giorno:

Comunicazioni del Presidente Onorario

Il Presidente Onorario Giancarlo Dondi ha relazionato il Consiglio sull’Esecutivo IRB di novembre e sullo stato delle sponsorizzazioni, evidenziando il rinnovo di tutti i contratti in scadenza.

Comunicazioni del Presidente

Il Presidente ha informato il Consiglio che parteciperà ad una nuova riunione con i partner del torneo celtico nella terza settimana di gennaio per la finalizzazione delle trattative volte al raggiungimento di un nuovo accordo di partecipazione italiana per il quadriennio sportivo 2014/2018.

Il Presidente ha inoltre ricordato che, in preparazione alla Rugby World Cup 2015, la Squadra Nazionale sosterrà tre test-match estivi nel mese di agosto 2015 affrontando la Scozia (in casa ed in trasferta) ed il Galles (in trasferta).

Affari amministrativi

Il Consiglio Federale ha approvato all’unanimità il bilancio preventivo 2014.

L’esecutività avverrà nel momento in cui il Collegio dei Revisori dei Conti depositerà la relazione.

Il Consigliere Stefano Cantoni ha presentato la relazione di bilancio per la seconda metà del 2012/2013 della franchigia federale Zebre Rugby Srl. La relazione è stata approvata all’unanimità.

Commissione Impianti

Il Consiglio ha deliberato i contributi, da erogarsi a completamento dei lavori, per l’impiantistica delle seguenti Società: Rugby Trepuzzi, Rugby Biella, Cesena Rugby, San Benedetto Rugby.


A conclusione dei lavori, è stato deciso che la seconda riunione 2014 del Consiglio Federale si svolga venerdì 21 febbraio a Roma.

L’articolo Consiglio Federale: a Parma si è discusso di Celtic League e Test pre RWC sembra essere il primo su On Rugby.

Sei Nazioni in tv: DMAX cala altre due carte, tra All Blacks e Brunel “ispettore”

In attesa del debutto delle partite del torneo 2014 (la prima giornata nel fine settima dell’1 e 2 febbraio), DMAX nei prossimi giorni lancia una serie di nuovi programmi pensati per la competizione che da quest’anno trasmetterà in chiaro e in esclusiva.
Da martedì 7 gennaio, con appuntamento tutti i giorni alle 14 e 15 e in replica alle 23 e 40, partono “5 avversari per la meta” e “15 per la meta”, i ritratti in pillole delle squadre avversarie dell’Italia nel Sei Nazioni e degli atleti azzurri. Pillole importanti perché prodotte dalla squadra di Simona Ercolani, la stessa che firma il programma tv “Sfide”.

“5 AVVERSARI PER LA META” è il magazine dedicato alle squadre che l’Italia incontrerà nel torneo RBS 6 NAZIONI. L’occasione per mettere le nostre cinque rivali del torneo sotto la lente d’ingrandimento per scoprire punti di forza, protagonisti, tradizioni e rituali di Inghilterra, Francia, Scozia, Irlanda e Galles.
E chi meglio del CT azzurro per scoprire tutti i segreti dei nostri rivali? Ogni episodio sarà strutturato come un’indagine poliziesca in cui il ct Jacques Brunel vestirà i panni di un detective sulle tracce di un criminale. Così dal suo speciale dossier top secret tirerà fuori documentazioni e foto dell’avversario del giorno, che si animeranno in filmati di repertorio in cui saranno messe in evidenza la storia dei vari club, con i rispettivi record e palmares.

In “15 PER LA META” via alle biografie degli azzurri per conoscere da vicino la vita di 15 campioni della nostra nazionale: in ciascuna puntata i riflettori saranno puntati su un protagonista azzurro che racconterà se stesso affiancando alle proprie imprese in campo, i frammenti della propria vita quotidiana. Alternando immagini di repertorio a riprese “live”, seguiremo ogni giocatore negli allenamenti, nello spogliatoio, nei momenti di svago e nella propria dimensione familiare.
Le biografie sono dedicate ad Andrea Masi, Giovanbattista Venditti, Tommaso Benvenuti, Alberto Sgarbi, Luke McLean, Luciano Orquera, Edoardo Gori, Sergio Parisse, Simone Favaro, Alessandro Zanni, Marco Bortolami, Francesco Minto, Martin Castrogiovanni, Leonardo Ghiraldini, Mauro Bergamasco.

Ma DMAX ci regala una novità già questa domenica, allargando la visuale a confini ben più lontani di quelli del Sei Nazioni. Sul canale 52 del digitale terrestre e sul 28 di Tivùsat questa domenica alle 23 e 15 verrà trasmesso in prima tv italiana il documentario “L’anima della Nuova Zelanda”, dedicato ovviamente agli All Blacks.
E i tuttineri saranno protagonisti anche di un altro documentario, “Diritti alla meta” (dedicato alla RWC 2011), che verrà trasmesso domenica 12 sempre alle 23 e 15.
Domenica che ormai è diventata l’appuntamento fisso de “Il cacciatore di tifosi”, con chef Rubio che questa volta cercherà di coinvolgere un gruppo di arzilli over 50 giocatori di burraco. Ad aiutarlo, alle ore 22 e 50, questa volta c’è Marco Bortolami.

L’articolo Sei Nazioni in tv: DMAX cala altre due carte, tra All Blacks e Brunel “ispettore” sembra essere il primo su On Rugby.

Cavalieri-Lazio, il lungo week-end dell’Eccellenza parte da qui

ph. Daniela Pasquetti

Lungo fine settimana per il Campionato Italiano d’Eccellenza, che apre il proprio 2014 tra sabato e lunedì e propone, nel corso del week-end dell’Epifania, ben tre derby tutti in grado di incidere significativamente sulla classifica tanto in chiave play-off che per la lotta-salvezza.

Il nono turno del massimo campionato inizia sabato da Prato, dove gli Estra I Cavalieri di Carlo Pratichetti, scivolati in sesta posizione a sei punti dal quarto posto, ricevono un’IMA Lazio che ha sin qui raccolto meno del previsto e vuole mettere fieno in cascina per provare ad allontanarsi dalle zone più rischiose della graduatoria che vede le aquile biancocelesti al momento terzultime, con sole due lunghezze di margine sulla zona retrocessione.

Domenica si parte alle 14.00 dal “Crocetta Canalina” di Reggio Emilia dove i Diavoli di Sandro Ghini, ultimi senza risultati utili all’attivo, ricevono i Campioni d’Italia del Marchiol Mogliano protagonisti sin qui di una stagione altalenante che li vede attualmente quinti, a due punti dalla quarta posizione.

Da un lato i padroni di casa devono fare risultato per smuovere la classifica e trovare fiducia, dall’altro i Campioni in carica non vogliono e non possono permettersi di perdere terreno dalle prime della classe.

Alle 15.00, ecco il primo derby del nono turno, in diretta su Rai Sport 1: tocca alla sfida tra un M-Three San Donà protagonista di un buon inizio di stagione e la Vea-FemiCZ Rovigo, capolista ed unica formazione ancora imbattuta dopo le prime otto giornate. Una classica del rugby italiano che promette scintille, con i provinciali veneziani che provano a sgambettare i Bersaglieri per puntare ad un ricongiungimento con il treno di test mentre i rossoblù del duo De Rossi/Frati puntano a mantenere immacolato il proprio ruolino di marcia.

Doppio derby nel lunedì dell’Epifania alle ore 15: allo “Zaffanella” la sfida tutta lombarda tra il Rugby Viadana ed il Cammi Calvisano mette di fronte la terza e la seconda in classifica, separate al momento da un solo punto. Chi vince manda un messaggio forte in chiave scudetto e può sognare di iniziare il 2014 in testa alla classifica se Rovigo scivola a San Donà; a Roma, al Campo dell’Unione, una Capitolina in difficoltà – i bluamaranto sono penultimi – ospita i cugini delle Fiamme Oro che, dopo una partenza difficile, hanno risalito la graduatoria ed al momento affiancano il San Donà in settima posizione.

Questo il programma della nona giornata dell’Eccellenza, per tutti gli incontri è disponibile la diretta testuale sul sito internet della Federazione, www.federugby.it

Eccellenza – IX giornata

04.01.14 – ore 15.00

Estra I Cavalieri Prato v IMA Lazio

05.01.14 – ore 14.00

Rugby Reggio v Marchiol Mogliano

05.01.14 – ore 15.00 – diretta Rai Sport 1

M-Three San Donà v Vea-FemiCZ Rovigo

06.01.14 – ore 15.00

Rugby Viadana v Cammi Calvisano

UR Capitolina v Fiamme Oro Roma

Classifica: Vea-FemiCZ Rovigo* punti 30; Cammi Calvisano* 27; Rugby Viadana* 26; Petrarca Padova 23; Marchiol Mogliano* 21; Estra I Cavalieri Prato* 18; M-Three San Donà* e Fiamme Oro Roma 16; IMA Lazio* 7; UR Capitolina 5; Rugby Reggio* 1

Classifica marcatori: Benetti (Fiamme Oro Roma) 95 punti; Bergamasco Mi. (Vea-FemiCZ Rovigo) 86; Fenner (Rugby Viadana ) 82; Browne (Estra I Cavalieri Prato) 69; Nathan (IMA Lazio) 63; Haimona (Cammi Calvisano) 54; Cornwell (Marchiol Mogliano) e Farolini (Rugby Reggio) 49; Basson (Vea-FemiCZ Rovigo) 45; Marcato (Petrarca Padova) 43

Classifica metamen: Steyn (Cammi Calvisano) 7 mete; Bergamo (Cammi Calvisano), Fenner (Rugby Viadana), Flynn (M-Three San Donà) e Ngawini (Vea-FemiCZ Rovigo) 5; Canavosio (Cammi Calvisano) e Van Niekerk (Vea-FemiCZ Rovigo) 4; Basson e Bergamasco Mi. (Vea-FemiCZ Rovigo), Billot (Petrarca Padova), Ceccato A., Costa Repetto e Guarducci (Marchiol Mogliano), Iovu (M-Three San Donà) e Von Grumbkov (Estra I Cavalieri Prato) 3

ULTIME DALLE SEDI

Prato, Stadio “Enrico Chersoni” – sabato 4 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata

Estra I Cavalieri Prato v IMA Lazio

Estra I Cavalieri Prato: Falsaperla, Lunardi, Majstorovic, Von Grumbkow, Souare, Vezzosi, Patelli (cap.), Bernini, Damiani, Saccardo, Nifo, Devodier, Coria Marchetti, Lupetti, Lombardi.

a disposizione: Traorè, Giovanchelli, Garfagnoli/Biancotti, Gerosa, Cicchinelli, Delnevo, Della Ratta/Manganiello, Browne.

all. Pratichetti

IMA Lazio (convocati): Avanti: Tomàs Baeck; Nicholas Civetta; Saverio Colabianchi; Oliviero Fabiani; Giuseppe Datola; Edoardo Dionisi; Carlo Filippucci; Domenico Grassotti; Francesco Pepoli; Matteo Pietrosanti; Ruben Riccioli; Alessandro Vannozzi; Vincenzo Ventricelli.

Trequarti: Davide Bonavolontà; Giulio Bisegni; Saverio Bruni; Lorenzo Maria Bruno; Daniele Di Giulio; Gabriele Gentile; Jacopo Giangrande; Giulio Rubini; Fabrizio Sepe; Alessandro Tartaglia

all. De Angelis/Mazzi

arb. Pennè (Milano)

g.d.l. Roscini (Milano), Castagnoli (Livorno)

quarto uomo: Righini (Prato)


Reggio Emilia, “Crocetta Canalina” – domenica 5 gennaio, ore 14.00

Eccellenza, IX giornata

Rugby Reggio v Marchiol Mogliano

Rugby Reggio: Alessandro Torlai, Giannotti, Russotto, Castagnoli, Koteczky, Farolini, Bricoli, Mannato (CAP), Filippo Scalvi, Bergonzini, Mandelli, Dell’acqua, Rizzelli, Giovanni Scalvi, Lanzano.

a disposizione: Lanfredi, Manghi, Fontana, Delendati, Vaki, Taddei, Canali, Bernini

all. Ghini

Marchiol Mogliano: Galon; Onori, Boni, Bacchin, Benvenuti G.; Cornwell, Endrizzi; Halvorsen, Candiago E. (cap), Ceccato A.; Maso, Bocchi; Ravalle, Gega, Costa-Repetto

a disposizione: Gianesini, Appiah, Ferrari, Lazzaroni, Swanepoel(Pavanello), Lucchese, Ceccato Enrico, Fadalti

all. Mazzariol

arb. Traversi (Rovigo)

g.d.l. Bono (Brescia), Russo (Milano)

quarto uomo: Filizzola (Milano)


San Donà, Stadio “Pacifici” – domenica 5 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata – diretta Rai Sport 1

M-Three San Donà v Vea-FemiCZ Rovigo

M-Three San Donà: Flynn; Bona, Seno, Iovu, Damo; Dotta, Mucelli; Vian Gianmarco, Pilla, Di Maggio (cap); Erasmus, Zamparo, Filippetto, Kudin, Zanusso L.
a disposizione: Chalonec, Zanusso M., Birchall, Pelloia, Taumata, Cincotto, Dartora, Pesce

all. Wright

Vea-FemiCZ Rovigo: Basson, Ragusi, Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Frati, Ferro, Lubian E., Ruffolo, Maran, Boggiani, Pozzi, Mahoney (cap), Borsi

a disposizione: Balboni, Quaglio, Roan, Folla, De Marchi, Calabrese, Menon, Bortolussi

all. De Rossi/Frati

arb. Blessano (Treviso)

g.d.l. Navarra (Udine), Righetti (Verona)

quarto uomo: Crivellini (Udine)


Viadana (MN), Stadio “Luigi Zaffanella” – lunedì 6 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata

Rugby Viadana v Cammi Calvisano

Rugby Viadana: aggiornamenti su www.federugby.it

all. Phillips

Cammi Calvisano: aggiornamenti su www.federugby.it

all. Guidi

arb. Damasco (Napoli)

g.d.l. Rizzo (Piacenza), Bertelli (Ferrara)

quarto uomo: Mezzetti (Parma)


Roma, Campo dell’Unione – lunedì 6 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata

UR Capitolina v Fiamme Oro Roma

UR Capitolina: aggiornamenti su www.federugby.it

all. Cococcetta

Fiamme Oro Roma: aggiornamenti su www.federugby.it

all. Presutti

arb. Spadoni (Padova)

g.d.l. Tomò (Roma), Salvi (L’Aquila)

quarto uomo: Romani (Roma)

L’articolo Cavalieri-Lazio, il lungo week-end dell’Eccellenza parte da qui sembra essere il primo su On Rugby.