Izak van der Westhuizen ai Kings

L’Edinburgh Rugby ha confermato che il seconda linea Izak van der Westhuizen farà ritorno in Sud Africa al termine della stagione per giocare ad Eastern Province con i Southern Kings. Il 28enne, voluto da Michael Bradley e prelevato dai Free State Cheetahs nel corso della stagione 2012/13, è stato frenato al suo arrivo da un infortunio alla caviglia, salvo poi arrivare a collezionare 24 presenze e 19 dall’inizio.

“Ho veramente apprezzato il tempo trascorso nel club, specialmente nell’ultimo paio di mesi senza infortuni

Van Jaarsveld joker medical a Dax?

images

Che il futuro della seconda linea sudafricana Rueahan Van Jaarsveld fosse lontano da Viadana lo avevamo già ribadito la settimana scorsa, tuttavia il divorzio tra l’avanti e il club giallonero potrbbe consumarsi già nelle prossime ore.Voci sempre più insistenti, infatti, danno il giocatore, arrivato in Italia ad inizio 2010 in partenza per la Pro D2 come joker medical. La destinazione più probabile appare Dax, undicesima in classifica, che da qui a fine stagione avrebbe così a disposizione il possente giocatore, autore di una stagione tutt’altro che positiva a Viadana.

Sei Nazioni: Inghilterra, ecco i 23 giocatori per l’Italia. Tuilagi c’è

ph. Paul Harding/Action Images

Stuart Lancaster ha scelto il gruppo dei 23 che sabato pomeriggio scenderanno in campo all’Olimpico per l’ultimo turno del Sei Nazioni 2014. C’è Manu Tuilagi, che prende il posto di Alex Goode.

Avanti: David Attwood, Dylan Hartley, Tom Johnson, Joe Launchbury, Courtney Lawes, Joe Marler, Ben Morgan, Chris Robshaw, Henry Thomas, Mako Vunipola, David Wilson, Tom Wood, Tom Youngs
Trequarti: Mike Brown, Luther Burrell, Danny Care, Lee Dickson, Owen Farrell, George Ford, Jonny May, Jack Nowell, Manusamoa Tuilagi, Billy Twelvetrees.
Matt Mullan e Kyle Eastmond sono aggregati al gruppo come 24

Sei Nazioni 2014: Francia attaccata dalla stampa, Mas si alza e se ne va

mas_furioso.jpg

Che l’ambiente della Francia ovale sia esplosivo si dice – e si sa – da tempo. Un’eredità della gestione Livremont, che Saint-André non ha saputo correggere e, anzi, le sue scelte non hanno certo aiutato. Un nervosismo che è esploso oggi in conferenza stampa, quando Nicolas Mas si è rifiutato di rispondere ai colleghi transalpini.

Continua a leggere Sei Nazioni 2014: Francia attaccata dalla stampa, Mas si alza e se ne va…

Commenta

Per l’Under 16 Elite importante successo contro il Colorno

La formazione Under 16 di Aeroporto Firenze Rugby ospita il Colorno Rugby e dopo una partenza incerta infila decisa la via del successo: la squadra, pur con qualche momento di black out, appare finalmente convincente in touche e nelle mischie e decisamente micidiale con i suoi trequarti.
L’avvio è tutto di marca emiliana e dopo tre soli minuti i ragazzi del Colorno trovano la meta del vantaggio. I fiorentini sembrano disorientati e faticano a dare ordine al proprio gioco, ma pian piano risalgono la china ed acquistano convinzione, aiutati anche da una bella meta dell’estremo Gentili, che al 14

Frascati, presentato in Comune l’evento “Frascati città da rugby”

Si è tenuta nel tardo pomeriggio di ieri presso la sala del Consiglio comunale di Frascati, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Frascati città da rugby”, manifestazione sportiva internazionale organizzata dalla società Rugby Città di Frascati e prevista per venerdì 14 marzo nella cittadina tuscolana. Assente il presidente del club giallorosso Antonio Colleluori, trattenuto fuori dall’Italia per motivi di lavoro, a fare gli onori di casa c’erano il consigliere e direttore amministrativo del club Claudio Gori oltre al vice-direttore generale Vincenzo Di Fonzo e (in platea) il direttore generale Pierluigi Gentile. Al tavolo della conferenza il Comune di Frascati era rappresentato dal sindaco Stefano Di Tommaso e dal consigliere con delega allo sport Matteo Filipponi che hanno affiancato l’ex azzurro di rugby (e frascatano doc) Franco Bargelli. Presenti in sala altri gloriosi atleti del Rugby Frascati di ieri e di oggi tra cui l’ex Nazionale Paolo Paoletti e Andrea Di Domenico, presidente della squadra dei “Senatores”. Nel corso della conferenza Gori ha presentato il progetto “Sostegno” che avvicina il gioco del rugby alla solidarietà, requisito fondamentale nel rugby così come nella vita. In quest’ottica sarà importante la collaborazione della cooperativa Arcobaleno di Frascati e dell’associazione Agenda Onlus di Grottaferrata che insieme alla società di rugby Città di Frascati si sono impegnati alla costituzione di una squadra di rugby composta da atleti diversamente abili con l’obiettivo di farli partecipare alle “Special Olimpics”. Emozionate l’omaggio che il sindaco Di Tommaso ha voluto fare a Gori (in qualità di rappresentante della società Rugby Città di Frascati) con la consegna di una medaglia del Comune di Frascati. Particolarmente toccante, invece, l’intervento di Franco Bargelli, commosso per il messaggio trasmesso dalla manifestazione e per l’idea di solidarietà, unione, senso di appartenenza evidenziata da sempre nel rugby. L’obiettivo della giornata evento del 14 marzo è quello di valorizzare la storia e la cultura del Rugby Frascati dal 1949 ad oggi con la volontà di aprire le porte alle associazioni dei disabili. La manifestazione si svolgerà tra il campo Mamilio e quello di Cocciano. Nel campo del Mamilio, proprio perché legato alla storia di questo sport nella cittadina tuscolana, si terrà esclusivamente la partita tra gli Old Frascati e Old Rugby Etruschi. Sul campo di Cocciano, oltre ai vari match, ci sarà la dimostrazione della squadra in carrozzina dell’Asd Ares-Romanes Wheelchair Rugby. In chiusura di giornata invece ci sarà il “Trofeo Sostegno” tra il club argentino Tilcara squadra A e B, le rappresentative del Rugby Segni e del Rugby Città di Frascati.
Alla manifestazione parteciperanno molti ex giocatori della Nazionale Italiana di rugby che hanno in qualche modo contribuito a far conoscere questo sport al grande pubblico e non mancheranno di partecipare al “terzo tempo”, il cui servizio sarà garantito dai ragazzi delle associazioni Arcobaleno e Agenda Onlus. In una giornata così fitta di impegni ci saranno anche i Ladri di Carrozzelle a deliziare chi vorrà partecipare. L’evento, nelle sue diverse fasi, sarà ripreso dalla emittente Dmax, canale televisivo ufficiale del torneo delle Sei Nazioni. Per il programma dettagliato si può consultare il sito www.rugbycittadifrascati.it.

L’articolo Frascati, presentato in Comune l’evento “Frascati città da rugby” sembra essere il primo su On Rugby.

Macerata, Under 14 inarrestabile

Domenica di riscatto per l’Under 18 della Banca della Provincia di Macerata che domenica scorsa ha battuto col risultato di19 a15 i rivali del Rimini; un confronto equilibrato e vibrante fino all’ultimo minuto di gioco nel quale entrambe le formazioni hanno regalato momenti di grande rugby. La superiorità dei maceratesi si è espressa nella continuità in attacco, tenendo possesso palla e concedendo pochissimo ai romagnoli che hanno saputo difendere egregiamente. Ottima prestazione in terza linea centro del poliedrico Campbell che rimpiazza lodevolmente l’infortunato Ciotti.

L’Under 14 continua la serie vincente con due vittorie ad Ascoli Piceno, contro i padroni di casa e contro il Fano. Solidi in avanzamento, sempre più consapevoli della posizione in campo e strutturati in difesa, i maceratesi mostrano carattere e determinazione che permette di superare due formazioni forti e con molta più esperienza.

L’Under 16, falcidiata dagli infortuni giunge in quindici al confronto con il Senigallia, manca della prima linea titolare e ha in campo vari giocatori non al top della forma. I maceratesi onorano il confronto e danno vita ad un primo tempo equilibrato che vede un leggero vantaggio dei senigalliesi. Nel secondo tempo un colpo al collo subito dal centro Piolo, giovane di interesse nazionale, non gli permette di continuare; rimasti in14 incampo, all’arbitro non resta che decretare la sospensione dell’incontro con relativa sconfitta a tavolino.

Nella serata di lunedìla Bancadella Provincia di Macerata Rugby, all’interno della cornice del Galà dello Sport, presso il Teatro Don Bosco, ha ricevuto il prestigioso premio della Giuria di Qualità, per gli sforzi nella diffusione del Rugby nella Provincia e per i risultati con le giovanili.

Domenica prossima tutti a riposo, si riparte il 23 Marzo conla Under14 incasa contro Jesi,la Seniorche ospiterà Camerino ela Under16 e 18 che andranno a Fano.

L’articolo Macerata, Under 14 inarrestabile sembra essere il primo su On Rugby.

Union Versilia U14 sugli scudi

Terza vittoria stagionale per i calamari della Rugby Union Versilia che nel concentramento di Scarlino, dopo un primo incontro sottotono contro la squadra di casa del Golfo Rugby, la spunta, marcando sei mete, contro il Bellaria Pontedera.

La cronaca:

Nel primo match di giornata i versiliesi affrontano i padroni di casa in una partita durata non più di dieci minuti sotto il profilo tecnico, infatti dopo appena 10 minuti del primo tempo giocato in maniera più che soddisfacente con un passivo di due mete a una, i biancoarancio allenati da Schioppetto e Panzani tirano i remi in barca e subiscono per il resto della partita la maggior irruenza e voglia di giocare dei maremmani che pure non sembravano proibitivi visto che anche per loro quest’anno è il primo di attività in questa categoria. Lo score finale si ferma sul34 a5 (6 mete a 1) con meta del solito Leonardi. Dopo la pausa per la partita successiva Golfo VS Pontedera (vinta poi dai Pisani)la Rugby UnionVersilia entra in campo contro il Bellaria con un altro piglio e dopo un paio di tentativi di timide azioni in attacco il rientrante centro Molinari parte con la prima delle sue cavalcate su per il campo trascinando la squadra con una serie di brillanti azioni alla mano che mettono in seria difficoltà la difesa verdeblù. I ragazzi dell’union acquistano così una maggiore sicurezza in loro stessi e nei propri mezzi e iniziano a macinare gioco con aggressività e determinazione.

Sei le mete realizzate ad opera di: Leonardi che dopo aver rubato un pallone con una corsa pazzesca riversa tutti i suoi kili contro il muro difensivo infrangendolo e schiacciando sotto i pali, Battistini con una intelligente ripartenza da un raggruppamento vicino alla meta trova lo spazio per andare a marcare, Vendramini con una carica di pura forza dopo esser stato lanciato dal mediano di mischia su punizione, Lazzerini grazie all’ottimo sostegno su Molinari, il capitano Veschi che dopo una mischia trova un buco nella difesa e si tuffa sotto i pali e infine Vitali che appena entrato nel secondo tempo con una corsa solitaria evita un gran numero di avversari e si invola in meta. Sei mete di cui due trasformate daLa Portache aggiunge così 4 punti allo score finale fissato così sul34 a19 per i Calamari.

Un segnale di questo di grande crescita soprattutto mentale del gruppo che nonostante sia al primo anno di attività sta iniziando a giocarsela sempre di più anche con squadre più esperte.

Sono d’obbligo alcune postille infine:

MVP di giornata va sicuramente a Molinari Paolo capace di un grandioso rientro dopo un brutto infortunio al braccio che lo ha tenuto lontano dai campi per un po’ ma che vince ogni insicurezza e trascina la squadra con una prestazione sia offensiva che difensiva davvero eccellente.

“Peoro of the day” sempre Molinari che per ben due volte non schiaccia la palla in meta ma appena oltre la linea dei5 metriregalando così il pallone agli avversari.

Da segnalare poi le prestazioni di Battaglieri, Zamorani eLa Portaautori di un’ottima prestazione per il cuore e la grinta messi in campo.

Lo schieramento messo in campo a Scarlino: Castelli, Boddi, Leonardi, Battistini, Ronchi, Vendramini, Lazzerini, Veschi, Battaglieri, Molinari,La Porta, Zamorani, Silicani, Gregorini, Vitali, Vanni.

L’articolo Union Versilia U14 sugli scudi sembra essere il primo su On Rugby.

ASD Nea Ostia a fianco di Save the Children

Nel rugby la parola sostegno definisce un elemento fondamentale del gioco, sostieni il tuo compagno di squadra aiutandolo per uno scopo comune: la meta. Il sostenere e l’aiutare sono dei principi e dei valori che li ritroviamo
anche nella vita di tutti i giorni quando un nostro amico o un nostro familiare ci chiede aiuto. Ma sostenere significa anche aiutare chi dalla vita ha avuto meno di noi, chi non conosce quell’agiatezza che contraddistingue la nostra società. La Nea Ostia Rugby conosce bene queste problematiche e in questa stagione sportiva ha voluto dedicare un proprio raggruppamento a sostegno dell’organizzazione umanitaria Save the Children, da anni impegnata nell’aiuto dei bambini e bambine bisognosi. Promuovere i valori dello sport e in particolare del rugby, significa promuovere i valori educativi universali. Sostenere chi ha fatto della propria missione aiutare i più bisognosi, significa sostenere il lavoro di Save the Children in favore dei diritti dell’infanzia. Con questi ideali, la Nea Ostia Rugby crede giusto dedicare il prossimo raggruppamento del 16 marzo per le categorie del Minirugby Under 8 e Under 10 a questa onlus internazionale. Come? Per prima cosa si farà promotrice di una raccolta fondi presso i propri associati, sensibilizzandoli alle problematiche dell’infanzia per aiutare i volontari Save the Children a continuare su questa strada. Successivamente rivolgerà un appello alle società partecipanti al raggruppamento affinchè possano fare lo stesso presso i propri iscritti. Durante la giornata della manifestazione sportiva la Nea Ostia Rugby metterà a disposizione dell’organizzazione e dei suoi collaboratori uno spazio dove meglio potranno illustrare al pubblico presente le proprie attività umanitarie. In seguito, con una cerimonia, saranno consegnati i fondi raccolti presso le società partecipanti. Un piccolo ma importante contributo.La manifestazione sarà aperta a tutti, perché crediamo che questi eventi debbano coinvolgere un pubblico più ampio portandolo a conoscenza delle tematiche trattate. Appuntamento 16 marzo 2014 ore 9,00 stadio P. Giannattasio – Lido di Ostia

L’articolo ASD Nea Ostia a fianco di Save the Children sembra essere il primo su On Rugby.

L’Urag supera 54 a 12 i Bisonti Frosinone e si prepara al derby di domenica

Seconda vittoria consecutiva per l’Urag Rugby, che domenica mattina ha superato i Bisonti Rugby, la formazione del carcere di massima sicurezza di Frosinone. Il match non si era disputato nella domenica prefissata (lo scorso 9 febbraio) a casa dell’impraticabilità del campo della casa circondariale frusinate.
Tutto facile per il quindici di Gino Nocerino, che è andato in meta per otto volte chiudendo la partita per 54 a 12. In panchina, a causa dell’indisponibilità del trainer, è andato Riccardo Ghellini.
Potevamo fare un po’ meglio, anche se la partita è sempre stata sotto controllo e siamo riusciti a chiuderla praticamente subito – ha detto Mauro Pignatiello, centro della formazione rossoblù – abbiamo un po’ patito le condizioni del campo di gioco e il fatto che non siamo abituati a giocare al mattino. Soprattutto nelle fasi difensive a volte siamo stati distratti, ma serviva comunque una vittoria che ci consente di rimanere in lotta per gli spareggi. Adesso dobbiamo concentrarci sul prossimo incontro, che è molto sentito visto che si tratta di una stracittadina“.
Consolidato con questi cinque punti il quarto posto in classifica, l’Urag ha l’opportunità di allungare ulteriormente visto che è adesso attesa dal derby contro la Neroniana. All’andata il match durò lo spazio di circa tre minuti, il tempo di registrare l’infortunio di uno dei giocatori avversari che, presentatisi sul terreno di gioco senza giocatori in panchina, furono costretti al forfait, che portò alla vittoria a tavolino per l’Urag e alla penalizzazione di quattro punti in classifica per la Neroniana.

L’articolo L’Urag supera 54 a 12 i Bisonti Frosinone e si prepara al derby di domenica sembra essere il primo su On Rugby.

Arrivano i “cugini” delle Province dell’Ovest e Imperia Rugby giovanile tiene banco

E i risultati sono positivi e riflettono quelli della seniores, nota come Union Riviera, dove emerge la capacità di unire le due schiere di Imperia e San Remo mediante la capacità dei tecnici, come Flavio Perrone. Intanto, sabato 8 marzo gran giornata ovale al Pino Valle, dove si sono ritrovati prima i piccoli under 8 e 10, seguiti dagli educatori Tonino e Irene, per un carnevale con partite, partecipato dai genitori e dalle famiglie, come è tradizione in un mondo sportivo sempre più ampio.

A seguire le due partite contro le Province dell’Ovest, prima dell’under 14 e poi dell’under 16. Va detto subito: la under 14 è ritornata “mitica”, con un perentorio 54 a 0 sulla squadra del ponente genovese. Grande occasione per portare sul campo ben 20 giocatori. Le Province arrivavano con due squadre e numerosi tifosi. La partita è stata quella del riscatto, dopo due prestazioni opache. Si segnalano anche i due esordienti Samuele Moscatelli ed Elias Bouruous, che hanno assaggiato il campo per diversi minuti. Del resto a rugby giocano tutti. In meta i soliti noti: Ardoino, Marasco, Bestagno, Sega, Ramella e Braccini, con la novità di due marcature realizzate da due esordienti i categoria, Samuele Bravo e Geremia Signorella. E Marasco ha messo dentro diverse trasformazioni. Massimo Zorniotti, tecnico della Under 14 assieme ad Emanuele Mori, non si tira indietro: “Un ringraziamento a tutti senza distinzione…sono molto fiero di questo gruppo che sa lottare e soffrire quando deve e riesce a cancellare i dubbi e le parole dei maldicenti con fatti e risultati ….bravi ragazzi!! …..E’ tornata la “Mitica””.
Subito dopo gioca la under 16, la musica è un’altra, certo, ma gli imperiesi non demeritano nonostante la sconfitta, come affermano gli allenatori Carlo Giardino ed Ezio Reitano. Le Province dell’Ovest under 16 sono i primi in classifica, ma Imperia rugby ci prova eccome.

La partita è subito molto combattuta con l’Imperia che cerca di arginare la velocità e la dinamicità degli avversari per poi ripartire. Le fasi statiche della partita, mischia e touch, sono giocate alla pari con le Province che cerca di imprimere velocità ogni qualvolta riesce ad aprire il pallone al largo. Dopo numerose incursioni le Province riescono a colpire per il momentaneo 5 a zero. Nonostante questo gli imperiesi riescono ad arginare sempre le prime fasi degli avversari, che però nel primo tempo riescono a marcare altre due mete per il momentaneo 17 a zero. Il secondo tempo si apre ancora nel segno delle Province che riescono a marcare la quarta meta e portano il risultato sul 24 a zero. Risultato che però non cambia sino alla fine dell’incontro. La partita è stata molto emozionante e bella da seguire, con gli ospiti che cercano di imporre le proprie giocate grazie al talento di atleti del centro di formazione regionale come Mozzi, Scarpa, Zini e Valla e con le continue accelerazioni dei tre quarti che trovano sempre pronti gli imperiesi. Nelle file nerazzurre tutti i tre quarti sugli scudi, con le ottime prestazioni della mediana Borzone e Dal Piaz, dei centri Dutto e Riano, del l’estremo Orlandi (ruolo inedito per lui) e delle ali Paduli e Borri all’esordio in campionato. Da segnalare anche la prestazione maiuscola del pacchetto di mischia dove ha esordito Rebuffo, che insieme al sopracitato Borri, portano a 7 gli esordienti di questa stagione. Con grande soddisfazione dei tecnici Giardino e Reitano che continuano a vedere in forte crescita, di numero e di prestazione, la loro squadra. Va aggiunto che non è facile allenare il rugby già a questi livelli, come dimostrano punteggi di altre squadre, spesso disastrosi. È il marchio tecnico della bontà della scuola Imperia Rugby e Union, nell’ottica della costituenda Accademia di Rugby della Riviera.

L’articolo Arrivano i “cugini” delle Province dell’Ovest e Imperia Rugby giovanile tiene banco sembra essere il primo su On Rugby.

Aggregatore di notizie sul mondo del rugby