Padua Rugby Ragusa: domenica, con l’Avezzano, la prima di tre partite decisive per la salvezza

Sono state necessarie 48 ore per digerire la sconfitta di Roma, ma già martedì sera, alla ripresa degli allenamenti in vista dell’incontro con l’Avezzano, che a questo punto diventa fondamentale per continuare a sperare nella salvezza, l’aria che si respirava era quella della consapevolezza: il passo falso con la Primavera è stato solo un episodio e nulla è ancora perduto. A patto e condizione, aggiungiamo noi, che si riesca a battere gli abruzzesi.

Ci crede il coach ragusano, Massimiliano Vinti: “Perdere in quel modo mi ha dato fastidio. Una sconfitta con la Primavera ci poteva stare, ma non con quelle dimensioni. I 67 punti rimediati a Roma, però, ci hanno fatto tornare con i piedi per terra e questo mi fa ben sperare per domenica. Perché so che con l’Avezzano i miei uomini torneranno umili e affronteranno l’incontro con la caparbietà e la voglia che occorre per vincere questo genere di partite