#NprOntheRoad, diario di viaggio: giorno 5

Un’altra giornata di viaggio si conclude quando il sole è già sceso dietro le pianure emiliane, e la nostra auto/albergo si dirige verso Monza. Tappa davvero particolare qui a Guastalla, località in cui siamo arrivati con largo anticipo rispetto all’appuntamento, con il tempo guadagnato dal mancato incontro col Gubbio. Approfittiamo di tale disponibilità per fare un giro nelle zone vicine, dando vita a #NprOntheRoad a zonzo per l’Emilia. Visitiamo prima Brescello, con tanto di foto con la statua di Peppone, quindi Parma, dove Davide ricorda i bei tempi andati.
Arrivati al campo, abbiamo il tempo di rilassarci un po’ prima di incontrare i ragazzi del Guastalla Rugby, che arrivano alla spicciolata per l’allenamento. Entrati nello splendido impianto, veniamo accolti dal presidente della società, Marco Copelli, alcuni soci fondatori e dall’ addetto stampa, Valentina Chierici, che merita tutti i ringraziamenti del caso, vista la disponibilità dimostrata.
L’ambiente è gradevole e informale, come in molti campi da rugby e si per perisce la voglia di crescere sia da un punto di vista dell’offerta formativa, sia nella struttura societaria senza perdere le peculiarità di una società base, basata sull’amicizia, la condivisione e il volontariato. Il presidente ha le idee ben chiare: partire dalla struttura (che tra le altre ospita società di diverse discipline sportive come la boxe e l’atletica), lavorare nelle scuole in maniera decisa al fine di avere il settore giovanile completo entro i due anni. Dopo l’allenamento e una trasmissione davvero divertente, grazie all’intervento di Valentina e del capitano della serie C Luca Mori, ci sediamo a tavola, mangiando riso, ma soprattutto salumi emiliani di ottima fattura, parlando di vini e di cibo, ma soprattutto, inevitabilmente, di rugby in tutte le sue forme. Al termine della serata ringraziamo dirigenti e giocatori per la massima ospitalità ricevuta e riprendiamo il nostro viaggio, destinazione Monza, in Lombardia.