Novità in casa Rugby Alto Vicentino

unnamed (2)

In vista dell’avvio della nuova stagione sportiva, il Rugby Alto Vicentino è lieto di comunicare alcune importanti novità. Queste riguardano sia il settore tecnico che quello agonistico e l’inserimento nel roster della squadra seniores di Alberto Gallo rappresenta un rinforzo di qualità della linea dei trequarti dei nero arancio. Nasce il 28 marzo del 1993, sportivo dalla prima ora, inizia la sua attività come nuotatore però dopo cinque anni di attività individuale decide di passare allo sport di squadra e inizia a giocare a calcio affermando che non avrebbe mai giocato a rugby “quel gioco li con le mani”, con evidente delusione del padre ex giocatore di rugby ( vecchia gloria del grande Titanus e da quest’anno anch’esso impegnato nell’organico del settore giovanile del sodalizio di via del Redentore). Improvvisamente nel 2008 si stanca del calcio e chiede a suo padre di fare un allenamento di rugby visto che alle piscine di Thiene fanno degli allenamenti di prova. Entusiasta dopo un solo allenamento si getta letteralmente nella mischia, e prima con Nico Merlo e poi con Giordano Zarantonello, Claudio Padovese e Damiano Gnata fa parte delle giovanili del Rugby Alto Vicentino. Nel 2012 va a Vicenza a provare nell’under 23, e si ritrova comunque a partecipare al campionato di serie A2, dove gioca nei ruoli di centro e ala. Nel 2013 inizia il campionato giocando parecchi spezzoni di partite sempre a Vicenza in serie A2 però qualche infortunio di troppo insinua nel giovane Alberto la tentazione di smettere con la palla ovale. Convinto a riprendere gli allenamenti di fine a stagione al Rugby Alto Vicentino, almeno per conservare la già notevole fisicità e la forma raggiunta in anni di duro lavoro, decide di impegnarsi con i suoi vecchi compagni per una nuova emozionante avventura agli ordini dello staff diretto da Toni Pogietta. Un ventunenne di grande qualità, di notevole prestanza fisica, e con esperienza maturata nel rugby di serie superiore, costituiscono sicure premesse per future soddisfazioni personali e collettive. Sempre dall’ambiente del Rugby Vicenza arriva il tecnico Mauro Sandon, quarantenne con un passato da giocatore avendo iniziato a giocare a rugby nella stagione 1999-2000. Dal 2004 fino al giugno 2014 ha allenato il settore femminile del Rugby Vicenza, partecipando alla coppa Italia e vincendo per due volte il girone veneto e collezionando un ottavo, due quarti e un secondo posto a livello nazionale. Nelle stagioni 2009/10 e 2010/11 ha allenato anche la seniores del rugby Valchiampo. Assieme a Claudio Padovese, Mauro Cumerlato e Massimo Savio, curerà il delicato settore della Under 18, vero e proprio trampolino di lancio per l’accesso dei cadetti al First XV. La notevole esperienza accumulata e la competenza che gli deriva dal suo passato di tecnico assieme alla caparbietà nel raggiungere ambiziosi obiettivi, sono sicure credenziali per il lavoro che a breve andrà ad iniziare. Ed è proprio dal vivaio dell’under 18 che arrivano altri preziosi rinforzi per la squadra seniores. Si tratta di 9 atleti, tutti classe 1996 che si uniranno al gruppo guidato da Gian Antonio Pogietta e Damiano Gnata. Sono Fabio Dalla Riva e Diaz Rosas Luis Fernando che ricoprono entrambi il ruolo di centro/ala, Riccardo Gregori che al ruolo di centro/ala aggiunge anche il ruolo di estremo e che ha già debuttato in prima squadra nello scorso campionato. Nel ruolo di trequarti ala ma anche di mediano di mischia c’è Alexandru Grigore, mentre Davide Martinello gioca pilone o seconda linea e Marco Munaretto e Filippo Savegnago in prima linea come piloni o tallonatori. Davide Stefani anch’esso pilone e Lorenzo Vaghi che in mischia ordinata ricopre i ruoli di seconda/terza linea completano il plotone di queste giovani speranze che molto bene hanno fatto con la loro ex categoria e che oggi sono pronti per affrontare il campionato di serie C 2014-2015. Senso di appartenenza, di sacrificio e dedizione, non mancano ai nuovi arrivati che di certo faranno del loro meglio per dare soddisfazioni ai sostenitori e ai colori societari.