Nazionale: Tommy Allan e quel dubbio amletico sul futuro

tommaso allan tra pro d2 e pro 12

La retrocessione del Perpignan potrebbe portare la giovane apertura azzurra in Pro 12. Ma siamo sicuri che sia la scelta migliore?

La retrocessione annunciata è arrivata. Nonostante la prova coraggiosa di Clermont, infatti, il Perpignan ha salutato il Top 14 ed è retrocesso in Pro D2. Con l’USAP retrocedono, dunque, Tommaso Benvenuti e Tommaso Allan. Entrambi hanno un contratto pluriannale con il club catalano, ma le voci di un possibile ritorno in Italia (soprattutto di Allan) sono forti in questi giorni.

Ma siamo sicuri che l’arrivo a Parma o Treviso sarebbe la scelta migliore per i due ragazzi, sia in chiave personale sia in chiave azzurra? I due sono stati poco utilizzati in questa stagione e questo è il motivo principe per cui Brunel li vedrebbe bene in una franchigia italiana. E il Pro D2 non è il Top 14 e neppure il Pro 12. Tutto vero, ma fermiamoci un attimo a pensare.

Alle Zebre sicuramente resta Luciano Orquera – anche lui nel giro azzurro -, mentre più dubbi ci sono per quel che riguarda Treviso. Matt Berquist resterà o se ne andrà? Arriverà Tommaso Iannone? E se lo farà sarà come apertura o come trequarti? E si continuerà a far crescere (magari dandogli finalmente spazio) a James Ambrosini, o è stato una scommessa persa? Come si capisce il rischio è che Tommaso Allan sia chiuso ancora una volta da altre alternative o, comunque, non gli venga garantito quel minutaggio che chiede Brunel. E un discorso simile vale anche per Benvenuti.

A Perpignan, invece, è evidente fin dal fischio finale di Clermont che c’è un fuggi fuggi generale dei big. Da James Hook a Camille Lopez, passando per Luke Charteris e Sofiane Guitoune saranno tanti i campioni a dire addio all’USAP. Tradotto: per i due azzurri – soprattutto per Tommy Allan – gli spazi saranno ben maggiori. E il discorso Pro D2? Basta fare un nome: Joshua Furno. La seconda linea azzurra ha conquistato la maglia dell’Italia proprio al termine di una stagione in Pro D2, dove è cresciuto moltissimo, confermando che il livello del secondo campionato francese è, cumunque, alto. Siamo così sicuri che un ritorno in Patria sia la scelta migliore per i due azzurri?

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest

Nazionale: Tommy Allan e quel dubbio amletico sul futuro é stato pubblicato su rugby1823.it alle 15:00 di lunedì 05 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.