National Rugby Championship: le squadre del domestic australiano

Brisbane City (QRU/Reds), Queensland Country (QRU/Reds), North Harbour Rays (Manly, Warringah, Gordon e Norths), Sydney Stars (Sydney University e Balmain), Greater Sydney Rams (West Harbour, Penrith, Parramatta, Eastwood e Southern Districts), NSW Country (in partnership con Randwick e Easts), University of Canberra Vikings (ACT Rugby/Brumbies, University of Canberra e Tuggeranong Vikings), Melbourne Rising (VRU/Rebels), Perth Spirit (Rugby WA/Force) . Saranno queste le squadre che disputeranno la prima edizione del National Rugby Championship, il nuovo torneo domestico australiano. Ad annunciarlo è stata l’ARU, che ha precisato che la scelta tra i candidati è stata fatta in base a diversi fattori: le strutture a disposizione, una solida composizione societaria sia che si trattasse di un club o di un consorzio territoriale, i collegamenti con le franchigie di Super Rugby, una potenziale base di tifosi e la capacità finanziaria.

Calcio d’inizio ad agosto, e il boss della federazione australiana Bill Pulver ha detto che il NRC è “strategico per la crescita del rugby: i tifosi avranno la possibilità di seguire un campionato di elite dopo la conclusione del Super Rugby. i giocatori invece avranno un’occasione in più per mettersi in mostra e magari conquistarsi un palcoscenico importante.
Il torneo durerà 11 settimane e si concluderà a novembre. Le squadre potranno schierare giocatori provenienti dal Super Rugby ma verrà inserito un sistema di quote che prevede un tetto massimo per il loro utilizzo.

L’articolo National Rugby Championship: le squadre del domestic australiano sembra essere il primo su On Rugby.