Movimento Italia: Permit Players, per la stagione 2014/2015 non cambierà nulla

ph. Sebastiano Pessina

Le norme che regoleranno il “flusso” di permit players nella prossima stagione saranno le stesse di quella attuale. E l’Eccellenza 2014/2015 potrebbe iniziare un po’ più tardi per “colpa” della nuova terza competizione europea. Questo quanto emerso dall’incontro tenuto oggi a Bologna tra club d’Eccellenza, il presidente FIR Alfredo Gavazzi e i rappresentanti di Zebre e Benetton Treviso.
Il comunicato FIR:

Il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi ha incontrato questa sera a Bologna i Presidenti delle Società del Campionato Italiano d’Eccellenza per discutere tematiche di natura sportiva e logistica in vista della fase conclusiva della corrente Stagione e di quella successiva. All’incontro ha preso parte anche Amerino Zatta, Presidente della Benetton Treviso impegnata nel RaboDirect PRO12.

Normativa “Permit Players”

Il Presidente ha informato che la normativa per la gestione del flusso di atleti (“permit players”) tra le due squadre italiane impegnate nella competizione attualmente nota come RaboDirect PRO12 e le Società del Campionato Italiano d’Eccellenza durante le finestre internazionali IRB (Cariparma Test Match di novembre, RBS 6 Nazioni di febbraio marzo) non si discosterà, nella stagione 2014/2015, da quella attualmente in vigore.

Gli atleti saranno contrattualizzati dai Club d’Eccellenza e potranno essere messi a disposizione di Benetton Treviso e Zebre Rugby – dietro richiesta di queste ultime ai Club proprietari del cartellino e conseguente disponibilità di questi ultimi – nella fase di pre-stagione, per allenamenti infrasettimanali e per gli impegni agonistici di RaboDirect PRO12 e Coppe Europee coincidenti con le finestre internazionali IRB.

Dalla stagione 2014/2015, le Società di RaboDirect PRO12 definiranno direttamente con le Società di Eccellenza l’entità del rimborso o la percentuale del compenso contrattuale per l’utilizzo del singolo atleta, mentre FIR si farà carico della copertura assicurativa degli atleti.

Non è previsto un limite numerico al numero di atleti che le singole Società di Eccellenza potranno, di volta in volta, mettere a disposizione delle due Società di RaboDirect PRO12 ma il numero di giocatori sarà definito direttamente tra le parti.

In casi eccezionali, l’utilizzo dei permit players potrà essere richiesto anche al di fuori delle finestre internazionali.

Nel periodo compreso tra l’1 dicembre ed il 30 marzo, un massimo di due giocatori provenienti dalle Società di RaboDirect PRO12 potrà essere ceduto, sino alla fine della stagione, ad una singola Società di Eccellenza secondo la normale formula del prestito.

Coppe Europee

Il Presidente ha relazionato i presenti circa la definizione della struttura delle Coppe Europee a partire dal 2014/2015, anticipando l’eventualità di un possibile differimento dell’inizio del massimo campionato nazionale alla prima settimana di ottobre 2014.

Per la stagione 2014/2015 FIR manterrà invariata, indipendentemente dal futuro format delle competizioni europee, la vigente ripartizione dei contributi ERC.

Ulteriori informazioni faranno seguito all’ufficializzazione del nuovo accordo per le Coppe Europee.

L’articolo Movimento Italia: Permit Players, per la stagione 2014/2015 non cambierà nulla sembra essere il primo su On Rugby.