Mourad Boudjellal e la “stupida regola inglese” che gli fa comodo

ph. Paul Harding/Action Images

Tutti parlano di Jonny Wilkinson, giustamente, ma nel Tolone che ha appena bissato il trionfo in Heineken Cup c’è (almeno) un altro giocatore che meriterebbe una eguale attenzione: Steffon Armitage. Un rendimento costante e di altissimo livello per tutta la stagione ma per lui niente nazionale perché gioca all’estero. Sulla questione è intervenuto il patron del club francese Mourad Boudjellal, intervistato da Sky Sports News, e come sua abitudine non ha usato peli sulla lingua: “Per me è un bene, ma solo perché Steffon gioca nel Tolone, ma a parte questo c’è un Mondiale in arrivo e l’Inghilterra dovrebbe chiamare i giocatori migliori. Se Jonny Wilkinson o Steffon Armitage giocano in Francia non significa che non sono più inglesi. Certo è una scelta legittima del coach e dell’Inghilterra, ma è una regola davvero stupida”.

L’articolo Mourad Boudjellal e la “stupida regola inglese” che gli fa comodo sembra essere il primo su On Rugby.