Mondiali Rugby: un tweet per smentire la “segregazione” dei tifosi

tifosi segregati no

Gli organizzatori della Rugby World Cup smentiscono le voci di una possibile separazione dei tifosi negli stadi iridati.

Aveva scatenato polemiche la voce di una possibile divisione dei tifosi per nazionalità all’interno degli stadi durante la prossima Rugby World Cup. Ne avevamo scritto questa mattina, sottolineando come fosse un’idea che si scontrava contro la tradizione ovale. E, ora, arriva la smentita.

Rispondendo a un tweet polemico dell’ex nazionale e giornalista Brian Moore “Segregare i fan, ma avete idea delle conseguenze immediate e più ampie di una proposta così idiota?”, l’account ufficiale della Rugby World Cup ha risposto sottolineando come “Non abbiamo progetti di segregare/dividere i tifosi nel 2015. Fan seduti vicini è ciò che rende il rugby speciale”.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest

Mondiali Rugby: un tweet per smentire la “segregazione” dei tifosi é stato pubblicato su rugby1823.it alle 11:30 di martedì 29 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.