“La Francia è la squadra che dobbiamo battere, inutile girarci intorno. Arriva subito, alla prima partita, e sarà un impegno emozionante. Vincere al Millennium contro il Galles nell’ultima partita di preparazione avrebbe rappresentato un traguardo storico, ma nonostante il risultato abbiamo preso consapevolezza della qualità del nostro lavoro e della nostra capacità di competere con chiunque. Andiamo ad affrontare i francesi con la stessa mentalità di Cardiff” ha dichiarato Edoardo Gori, venticinquenne mediano di mischia alla seconda World Cup della carriera. Domani alle 9, al Surrey Sports Park di Guildford, gli Azzurri svolgeranno – a porte aperte – il primo allenamento in terra inglese.