Mondiale per club: in Inghilterra lo vogliono (ma ci sono troppi scogli)

mondiale per club

E’ il sogno proibito da anni e, ora, sono i club inglesi a farsi sponsor di un torneo mondiale per club.

Chiusa la querelle Champions Cup, ecco che si pensa subito al prossimo torneo da creare nel mondo della palla ovale. Per la precisione a un Mondiale per club che si dovrebbe disputare, a partire dal 2018, a giugno.

A farsi promotori dell’idea i club inglesi, cioè coloro che più si sono spesi per cambiare la Heineken Cup, facendo nascere l’European Rugby Champions Cup, e che ora vogliono andare oltre. Come scrive l’Indipendent, infatti, si tratterebbe di un torneo a 16 squadre, con le otto migliori della Champions Cup e le otto migliori del Super Rugby, a sfidarsi per il titolo di club campione del mondo.

Ovviamente l’interesse primario dei club inglesi va oltre lo sport e si chiama soldi. I club della Premiership, infatti, sono già allo scontro con la RFU per una cifra di 14 milioni di sterline che essi chiedono come “risarcimento” per l’inizio ritardato di due mesi del campionato 2015/16, causa Rugby World Cup. E il maggior potere contrattuale ottenuto dai club all’interno del nuovo European Professional Club Rugby ha convinto gli inglesi a provare a forzare la mano anche con l’Irb.

A giugno, infatti, quando si disputerebbe il Mondiale per club è prevista la finestra estiva dei test match, con il tour delle nazionali europee downunder. Questo, ovviamente, rende la World Club Cup improbabile. A rendere l’ipotesi inglese ancor meno fattibile – almeno nel breve periodo – è il fatto che proprio i test match estivi sono già stati programmati fino al 2019, così come i tour dei British & Irish Lions nel 2017 e nel 2021.

Insomma, l’ipotesi di un Mondiale per club, soprattutto a 16 squadre, sembra improponibile al momento. Sarebbero troppe le variabili da cambiare e si rischia un nuovo, forte, scontro tra i club, l’Irb e le Federazioni.

Mondiale per club: in Inghilterra lo vogliono (ma ci sono troppi scogli) é stato pubblicato su rugby1823.it alle 09:45 di martedì 15 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.