Mirano Rugby e AIPD Venezia assieme per l’inserimento sportivo di bambini con sindrome di Down

unnamed (2)

Grande appuntamento mercoledì 18 giugno, a partire dalle 18.00, presso il bar da “Ale e Gianni” dove AIPD – Associazione Italiana Persone Down – Sezione di Venezia-Mestre, Rugby Mirano 1957 ASD e Junior Rugby Mirano 1957 ASD, con il patrocinio del Comune di Mirano, presenteranno il progetto “Oltre la meta” per l’inserimento sportivo di bambini con sindrome di Down nelle squadre giovanili del territorio.

Il progetto vuole permettere a bambini e ragazzini con sindrome di Down il raggiungimento di maggiore autonomia, il rafforzamento dell’autostima, lo sviluppo di rapporti interpersonali e del senso di appartenenza, l’educazione al rispetto delle regole e, perché no, un po’ di sano divertimento, tutto ciò mediante il loro inserimento in squadre di rugby di pari età (dall’Under 6 all’Under 14).

L’iniziativa, che nasce dal successo dell’esperienza di “una meta per crescere” (analogo progetto sviluppato da AIPD Roma con Unione Rugby Capitolina) e dalla successiva sua applicazione nel campus estivo di Mauro Bergamasco proprio da parte di AIPD Venezia-Mestre, prevede la presenza di un Team di Integrazione Sportiva composto da un coordinatore/psicologo e da un educatore (tutor sportivo) che affiancheranno la Società e le famiglie, rappresentando una risorsa non solo per il ragazzo con sindrome di down ma per tutta la squadra “ospitante”.

La serata di mercoledì 18 giugno sarà quindi interamente a sostegno del progetto e godrà non solo della presenza dei giocatori della Prima Squadra del Mirano Rugby ma anche dei videomessaggi dei giocatori della Nazionale Italiana di rugby Mauro Bergamasco e Michele Campagnaro, oltre che della presenza dello staff e dei ragazzi di AIPD Venezia-Mestre che si occuperanno della gestione del buffet.