Mercato Celtic: quali nomi per la franchigia?

Nonostante molte siano ancora le decisioni da prendere in merito al prossimo quadriennio celtico dell’Italia, tanti sono i rumors attorno alla costituzione della nuova franchigia. Che, stando al comunicato ufficiale della Fir, sarà ancora la Benetton Treviso. Ma a differenza della rosa attuale – praticamente metà Nazionale -, sarà una squadra ben diversa che cercherà di aprire un nuovo ciclo formando così atleti per il futuro. Dal punto di vista tecnico, le opzioni sembrano ormai due: Umberto Casellato e Massimo Brunello. Ma ci sarà anche una rosa giocatori da rivitalizzare, dopo i tanti movimenti in uscita. Anche se nulla è stato ancora definito in maniera ufficiale, cerchiamo di raggruppare i nomi che nelle ultime settimane sono stati accostati al nuovo corso celtico, analizzandoli squadra per squadra.
MOGLIANO
Meyer SWANEPOEL: terza linea
Alberto LUCCHESE: mediano di mischia
PADOVA
Romulo ACOSTA: pilone
Bruno MERCANTI: pilone/tallonatore
ROVIGO
Matteo FERRO: numero otto
Joe VAN NIEKERK: centro
Simone RAGUSI: utility back
Edoardo RUFFOLO: terza linea
Mirco BERGAMASCO: centro
PRATO
Victor Emiliano CORIA MARCHETTI: pilone
CAPITOLINA
Filippo BUSCEMA: apertura

A questi, si potrebbero aggiungere altri giocatori, anche in base alla scelta dello staff tecnico. Non è un mistero il legame tre Casellato e il centro della Lazio Troy NATHAN, neozelandese con passaporto irlandese, grande protagonista nella cavalcata tricolore del Mogliano la scorsa stagione. Così come sono sotto gli occhi di tutti le prestazioni di Edoardo LUBIAN con la maglia rossoblù, già chiamato quest’anno dal Treviso come permit player. O di Nicola QUAGLIO, altro Bersagliere attorno al quale risuonano le sirene celtiche. Ma oltre a loro verranno probabilmente valutate anche le candidature di Andrea MENNITI-IPPOLITO, utility back del Petrarca, anche in ottica futura e del centro del Mogliano, Enrico BACCHIN, autore di un ottimo campionato con la maglia biancoblu. Questi sono solo alcuni dei tanti nomi circolati in questi giorni, ma solo nelle prossime settimane le alchimie del prossimo mercato saranno definite con maggior chiarezza.